Happy hour a tema, questa è la tendenza. Addio aperitivo generico, a base di stuzzichini e cocktail. Ma addio anche al solito “appetizer”. Il nuovo aperitivo è «a tema», personalizzato secondo le preferenze del cliente e soprattutto determinato dallo stile del locale. O variato a seconda del punto di riferimento scelto per la serata. Ecco allora che non è più, o non soltanto, un momento d’incontro e di convivialità da vivere con gli amici.

Giapponese style

Un’idea che va molto è quella dell’aperitivo giapponese. La moda della cucina del Sol Levante si è andata sempre più diffondendo. Gli Italiani si sa, amano la cucina etnica, e soprattutto le coppie più giovani. Quindi, sorprendere proponendo qualcosa di tendenza come può essere un buffet di sushi può essere un’idea sicuramente indovinata. Oltre che delizioso, è senza dubbio di grande impatto dal punto di vista dell’allestimento. Una delle ultime tendenze, poi, è lo show cooking, ovvero la cucina dal vivo, quindi, oltre all’angolo del casaro e di quello dei frittini, si può prevedere anche il sushi man che realizzi sul momento le varie delizie della cucina giapponese.

Tra Uramaki e sashimi

Tra i piatti più desiderati figurano senza dubbio Uramaki (come quelli Philadelphia e Salmone), i Nigiri, gli Hosomaki, per non parlare dell’immancabile sashimi da gustare con la salsa di soia. Ovviamente, per dare un tono più orientale al buffet, oltre che alle posatine da finger food per i più inesperti, non possono mancare le tipiche bacchette. Meglio poi se il sushi è allestito su alzate e strutture moderne, in modo tale da non contrastare con l’allestimento del resto dell’aperitivo: materiale troppo etnico potrebbe stonare decisamente.

Leggi anche:  Come fare per preparare involtini di carne e prosciutto

Happy hour a tema, dal Maghreb alla Grecia

Se il giapponese è il top della moda, non male anche il genere maghrebino, con pane piatto, rigorosamente cotto in padella (il vero pane arabo), tanta carne di montone, couscous, verdure. C’è chi ci prova anche col greco: lo tzatziki, a base di yogurt, aglio e cetrioli, non aiuta alito ma è estremamente appetitoso. Per essere più originali consigliamo di preparare dell’hummus, crema di ceci di derivazione mediorientale. Quanto sopra non è di vostro gradimento? Potete sempre virare sul regionale italiano: è la scelta vincente, il giusto mix tra gusto e sfizio!