Bando Restauri Cantieri Diffusi, ecco l’elenco di tutti i beni che godranno della nuova iniziativa di Fondazione Crt.

Bando Restauri Cantieri Diffusi

Il Bando Restauri Cantieri Diffusi della Fondazione CRT permetterà a 150 bene mobili e immobili di tornare a splendere. Si tratta di strutture ospitate in Piemonte e Valle d’Aosta. Dal 2003 a oggi, infatti, la Fondazione ha investito 37,5 milioni di euro per la rinascita del patrimonio storico, artistico e architettonico sostenendo finora 2.430 interventi.

L’investimento del Bando Restauri Cantieri Diffusi

Con 2,5 milioni di euro assegnati, l’edizione 2017 del bando ha sostenuto i lavori di restauro e il recupero di beni di immenso valore. Il bando ha voluto, infatti, favorire la fruibilità dei beni da parte di fasce sempre più ampie di pubblico. Ha scelto, anche, di facilitare l’inserimento del patrimonio artistico-architettonico in specifici programmi di promozione turistica presenti sul territorio.

I fortunati vincitori del bando

Tra i “fortunati” ad aver ricevuto questo importante ci sono, infatti, anche beni del nostro territorio. Ad esempio la Parrocchia Santi Pietro e Paolo di Gassino. O ancora il Santuario Nosta Signora del Palazzo di Crescentino. Anche Fontanetto è presente con la Parrocchia di Santa Maria e San Martino e il Comune. Ancora la Parrocchia di San Lorenzo Martire di Livorno Ferraris, la Parrocchia San Grato di Saluggia e infine la Parrocchia di Sant’Eusebio di Moncrivello.

Leggi anche:  Linea Metro due altro passo avanti

 

La parole del Presidente

“Centocinquanta beni del Piemonte e della Valle d’Aosta potranno tornare al loro originario splendore, infatti, proprio grazie al contributo della Fondazione CRT.  Riteniamo sempre più importante coinvolgere le comunità a prendersi cura dei propri beni, attraverso cofinanziamenti o iniziative di raccolta fondi. E questo insieme a noi. Ad esempio, il Santuario della Consolata di Torino è un modello a cui ci ispiriamo. Per il suo recupero la Fondazione CRT ha attivato, accanto al sostegno diretto, modalità di intervento innovative, quali il matching grant e il fundraising”.