Amazon a Torrazza Piemonte porta 1200 assunzioni.

Amazon a Torrazza

L’abbiamo scritto a fine giugno che sarebbe arrivato Amazon nel polo intermodale nell’ex Cava Cogefa. Oggi arriva l’ufficialità dalla società che descrive, come avevamo già fatto, la situazione.

Nuovo centro

Il nuovo centro di distribuzione Amazon sarà a Torrazza Piemonte, 25  chilometri a nord-est di Torino. Questo aiuterà l’azienda nel soddisfare la crescente domanda da parte dei clienti e supporterà in misura maggiore i venditori terzi che usufruiscono della rete di distribuzione di Amazon.

1200 posti di lavoro

Infatti, Amazon creerà 1.200 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato entro tre anni dal lancio del sito. I dipendenti Amazon ricevono un salario che si colloca nella fascia più alta del settore della logistica a cui si aggiungono una serie di benefit come sconti per gli acquisti su Amazon.it e assicurazione medica privata. Amazon offre inoltre Career Choice, programma all’avanguardia rivolto agli operatori di magazzino che copre in anticipo fino a 8.000€ per le spese di iscrizione a corsi di studio per un periodo che va da un minimo di un anno ad un massimo di quattro.

Leggi anche:  Rischio licenziamenti Tnt FedEx ancora incontri al Ministero

L’investimento

Dunque Amazon investirà  150 milioni euro nella nuova struttura da 60.000 metri quadri che aiuterà a garantire consegne rapide ed affidabili per i clienti in Italia e in Europa, oltre a rappresentare un importante motore di sviluppo economico ed occupazionale per l’intera area. Il sito sarà dotato della moderna tecnologia Amazon Robotics. I robot si muoveranno sotto le scaffalature in cui i prodotti sono stoccati, le solleveranno e le muoveranno per il centro di distribuzione fino alle postazioni di lavoro dei dipendenti.

Il sindaco

Infine, Massimo Rozzino, Sindaco di Torrazza Piemonte ha dichiarato: “La nostra amministrazione dà un caloroso benvenuto alla grande opportunità di lavoro offerta da Amazon. Giovani e meno giovani, già nel 2018, potranno trovare una risposta concreta ai bisogni occupazionali in ambito locale. Il nuovo polo logistico rappresenterà un motore per la crescita e la ripresa delle tante attività imprenditoriali del nostro Comune. Ci tengo a sottolineare che tutto ciò scaturisce dal nostro impegno volto ad accogliere e favorire insediamenti produttivi rispettosi dell’ambiente e compatibili col territorio.”