Crisi Mossi Ghisolfi, a rischio centinaia di posti di lavoro: un problema per Crescentino e per l’Italia.

Crisi Mossi Ghisolfi, a rischio centinaia di posti di lavoro

Sono notizie non positive quelle che nei giorni scorsi sono state comunicate dai sindacati ma anche dalle forze politiche. La crisi Mossi Ghisolfi è un problema serio che a Crescentino significherebbe centinaia di persone senza lavoro.

La protesta di Salvatore Sellaro

L’ex assessore all’ambiente che ha sempre lottato contro la Mossi&Ghisolfi, sempre al fianco degli operai della città, Salvatore Sellaro propone una soluzione tampone all’ex premier Matteo Renzi. “Visto che nel 2014 ha ricevuto da Ghisolfi 12mila euro di contributo, chiedo a lui di restituire questa somma a queste persone che dal primo novembre potrebbero essere in cassa”.

L’azienda e il concordato in bianco

Intanto, l’azienda ha richiesto il concordato in bianco. Un concordato speciale che consente all’imprenditore di godere degli effetti derivanti dall’apertura della procedura concordataria. Una procedura che non fa sperare in nulla di buono.