Vaccini, bimba respinta dal nido. Questo è quello che è accaduto ieri, mercoledì 5 aprile a Torre Pellice, in provincia di Torino.

Vaccini, nido vietato

Il termine ultimo per il Piemonte era stato stabilito nel 30 marzo scorso. Lo sapevano i genitori della piccola di tre anni che frequentava l’asilo di Torre Pellice e che al rientro dalle vacanze di Pasqua non è più stata ammessa in classe con i compagni perché non in regola con i vaccini.

I genitori erano stati avvisati

La bimba, unica dell’istituto a non essere stata vaccinata, è stata rimandata a casa, come previsto dalla legge Lorenzin. Ovviamente i genitori erano stati avvisati, come prevede l’iter procedurale, ma ieri, al rientro dalla pausa pasquale hanno accompagnato ugualmente la piccola al nido, ma qui è stata respinta dai vigili urbani.

Le parole del sindaco

Il sindaco della città, Marco Cogno, si dice dispiaciuto per quanto accaduto alla piccola e alla sua famiglia, soprattutto per i disagi che dovranno affrontare adesso che alla bimba non è più permesso frequentare l’asilo nido, ma aferma anche che era necessario far rispettare la legge.

Leggi anche:  Caos vaccini nessun bambino deve rimanere fuori da scuola