Centri per l’impiego raggiunto l’accordo sul personale.

Accordo sul personale

Il personale dei centri per l’impiego del Piemonte, in capo a province e Città Metropolitana e dal 1° gennaio 2016 assegnato temporaneamente all’Agenzia Piemonte Lavoro, viene inquadrato in via definitiva presso la stessa Agenzia.  Il trattamento giuridico e salariale sarà uguale rispetto a quello dei dipendenti regionali. C’è infatti l’accordo tra la Regione Piemonte, rappresentata dal vice presidente Aldo Reschigna e dall’assessora al Lavoro Gianna Pentenero, e le organizzazioni sindacali.

Centri per l’impiego

L’intesa stabilisce inoltre la possibilità, per i dipendenti che vogliano esercitare questa opzione, di essere inquadrati presso la Regione Piemonte con distacco funzionale ad APL. Agenzia che mantiene così la gestione e il coordinamento dei centri. Nell’ambito della nuova normativa regionale sul lavoro la giunta si impegna poi a inserire una norma di salvaguardia per il personale inquadrato presso l’Agenzia Piemonte Lavoro. In caso di soppressione dell’Agenzia stessa avverrebbe il trasferimento in Regione.

Soddisfatte le istituzioni

“L’intesa di oggi – dichiarano Reschigna e Pentenero – consente finalmente di definire l’assetto dei centri per l’impiego e del loro personale. Portando a compimento un processo iniziato due anni fa e ponendo le basi per il loro rafforzamento”. I centri per l’impiego, di cui si ribadisce la natura pubblica – aggiungono gli assessori –, si confermano il punto di riferimento delle politiche per il lavoro in Piemonte”.