Polemiche Appendino i presidenti delle Circoscrizioni intervengono.

Polemiche Appendino

Con l’avvio della campagna elettorale, la sindaca Chiara Appendino ha annunciato che non prenderà più parte a incontri pubblici. Una scelta che, tuttavia, ha generato polemiche da parte dei cittadini e delle stesse istituzioni. Ieri, mercoledì 21 gennaio, la prima cittadina è stata così al centro di malumori. Prima la sua assenza alla commissione comunale sulla Ztl, poi, successivamente, contestata per la sua partecipazione alla presentazione del libro di Gad Lerner al Circolo dei Lettori.

I presidenti delle Circoscrizioni

Nel corso della II Commissione, il presidente della commissione non ha dato la parola ai Presidenti di Circoscrizione presenti. Oggetto della commissione la Ztl. Una scelta motivata dal periodo di campagna elettorale. Scusa che, stando alle parole dei presidenti delle otto Circoscrizioni, “L’amministrazione Appendino adotta da alcuni giorni per sottrarsi a qualunque tipo di confronto: politico, amministrativo, istituzionale, civico”.

I commenti

“Ci spiace dover ricordare a Sindaca, assessori e consiglieri che l’attività amministrativa non si interrompe nel periodo di campagna elettorale e che anche ogni loro intervento è rappresentativo di una parte politica”. E’ il commento all’unisono dei presidenti di Circoscrizione. “Dunque il problema sono le possibili critiche, mal sopportate? – proseguono – E la tanto invocata democrazia, dov’è finita?”. E, infine, la stoccata: “Vorremmo rassicurare i cittadini: mentre l’Amministrazione Appendino interrompe dialogo e confronto, noi continueremo invece a lavorare e confrontarci. Senza interruzioni e senza paura”.