Una favelas vicino al Decathlon di Brandizzo che sta creando non poco scompiglio in paese. Ad intervenire è anche il capogruppo di Alternativa Civica Giuseppe Deluca: «Su segnalazioni di cittadini Alternativa Civica ha effettuato un sopralluogo nella zona interessata al fondo di viale Italia, un’area boschiva nelle immediate vicinanze del polo logistico Decathlon di Brandizzo. Durante il sopralluogo si è constatata la presenza di un’ampia area, estesa per qualche migliaio di metri quadri, con accampamento abusivo di persone, peraltro ricoperta da ogni tipo di rifiuto e di oggetti (tra cui valigie, borse, televisori). L’area in questione sul territorio del comune di Brandizzo pare sia stata abitata per parecchi mesi e, dagli oggetti presenti abbandonati al suolo, risulta chiara la presenza di minori e di bambini. Con una segnalazione urgente, nel mese di novembre, abbiamo informato il primo cittadino e il comandante della polizia municipale, il quale ci ha riferito che il comando ne era a conoscenza ed erano in corso indagini. Siamo rimasti stupiti per il fatto che la grande area di accampamento e di rifiuti non fosse stata transennata o comunque posta sotto sequestro e che non vi fossero stati controlli ai numerosi oggetti quali borse, borsoni e valigie che palesemente risultavano rubati e al cui interno potevano esserci documenti o altri oggetti provenienti da furti. A distanza di un mese dal primo sopralluogo ne abbiamo effettuato un altro e l’area risulta nel medesimo stato. In questi giorni abbiamo presentato un esposto al Corpo Forestale dello Stato affinché possa disporre ulteriori opportuni accertamenti del caso. Il terreno è privato ma l’area risulta nella fascia protetta del Parco del Po ed è necessaria una bonifica per ripristinare lo stato dei luoghi».

 

Leggi anche:  Black weekend al Torino Outlet Village