Quattro rimedi contro la depressione stagionale. L’inverno è ormai arrivato e tutti se ne sono accorti. Freddo e pioggia, quale preludio ad imminenti gelate e nevicate, iniziano a farci compagnia insieme all’inevitabile accorciamento delle giornate. O meglio, delle ore di luce nelle giornate (perché le giornate formalmente sono sempre di 24 ore). Il buio occuperà sempre più le nostre attività fino almeno a fine febbraio, e ciò può influire sull’umore e sul comportamento di ciascuno.

Quattro rimedi contro la depressione stagionale

Come fare per contrastare gli inevitabili mugugni (ma anche ansie) che ciò provoca nelle persone? Quando fa buio alle 16.30 e fino al mattino dopo è notte, di sicuro non si è invogliati a sprizzare gioia o ad attività colme di ottimismo e allegria. Insomma, il nostro carattere (chi più chi meno) ne risente. Ecco quindi alcuni possibili rimedi da seguire per subire meno questa sorta di… «jet-lag».

Non usare occhiali da sole

Quando c’è bel tempo arrotolarsi le maniche o aprirsi i giubbini per far prendere sole (quel poco che c’è) alla pelle.

Leggi anche:  I sintomi della celiachia e come riconoscerla

Illuminare più possibile gli ambienti in cui si vive

Tirare le tende delle finestre per far entrare più luce possibile. Già c’è poco sole, tanto vale sfruttare quello che ci è concesso, illuminando i locali. Abbiamo già parecchie ore in cui viviamo con la luce artificiale.

Fare attività fisica all’aperto

Basta un passeggiata per i meno sportivi. Farlo per almeno mezz’oretta al giorno è utile perché così si rilasciano endorfine che contribuiscono a farci provare benessere e farci avere più energia.

Usare farmaci

Se luce, sole ed esercizio fisico non sono abbastanza per contrastare il malessere, si può consultare un professionista della salute mentale. Due classi di farmaci (che devono essere prescritti dal medico e non assunti alla leggera) sono efficaci: gli inibitori di mono-amino-ossidasi e di serotonina-norepinefrina.