Vigilia euforica in casa del presidente Pitzalis dopo l’exploit della prima stagionale e il passaggio del turno in Coppa Italia. In casa biancorossa, invece, mister Giraulo dopo lo scialbo 1-1 della scorsa settimana si aspetta una prova d’orgoglio da parte dei suoi

Clima euforico in casa del presidente Pitzalis dopo l’exploit della prima stagionale e il passaggio del turno in Coppa Italia. In casa biancorossa, invece, mister Giraulo dopo lo scialbo 1-1 della scorsa settimana si aspetta una prova d’orgoglio da parte dei suoi.

Dopo la rifinitura di ieri sera, le due formazioni chivassesi sono pronte a scendere in campo per la seconda giornata di campionato. Domani, entrambe le formazioni cittadine saranno impegnate in casa a pochi isolati una dall’altra, a sottolineare una rivalità che non viaggia sotto traccia, anzi.
In Promozione l’Atletico Chivasso dopo l’exploit dell’esordio (4-2 in casa dell’Ivrea Bollengo) si ritrova di fronte (al Paolo Rava) un’altra formazione eporediese, il Bollendo Albiano, contro la quale è chiamato a ripetere quanto di buono ha fatto vedere anche in settimana a Santhià dove, vincendo per 2-0, ha superato il primo turno di Coppa.
In Prima Categoria, clima diverso, invece, in casa La Chivasso dove mister Giraulo ha criticato i suoi dopo lo scialbo pareggio (1-1) contro il Fenusma e contro l’Aosta 511 (all’Ettore Pastore) si aspetta la prova del riscatto dei suoi biancorossi.
Per entrambi gli allenatori rose sostanzialmente al completo senza infortuni o squalifiche con cui fare i conti.