Caselle Calcio obiettivi chiari e voglia di rilancio per tornare in Promozione. Ecco la presentazione della formazione come raccontano i colleghi de il Canavese.

Caselle Calcio obiettivi chiari e voglia di rilancio

Resettare tutto e ripartire. E’ questo, infatti, l’imperativo categorico in casa Caselle, che scioglie ufficialmente le riserve in vista della prossima stagione. Sono state così definiti i organigrammi societari e gli obiettivi (sportivi e gestionali) ben precisi e definiti. Una piazza con tanta voglia di riscatto, vogliosa di tornare ad occupare quelle posizioni blasonate degne di 110 anni di storia.

Dirigenza composta da dirigenti preparati

Chiamati a portare lontano i rossoneri sono stati chiamati Maurizio Aprà, nel ruolo di direttore generale, e Raffaele Balluardo in quello di direttore tecnico sportivo. Il primo spiega così cosa attende il Caselle.  «Vogliamo rendere la società autonoma dal punto di vista economico entro tre anni. Per fare ciò sarà necessario possedere una struttura societaria forte, simile ad un’azienda vera e propria, con organigramma, ruoli e collegi di controllo trasparenti e ben definiti».

Leggi anche:  Pallacanestro Chivasso conquista la serie C Silver

Molte novità anche sotto il punto di vista delle strutture

Entro breve, inoltre, sarà costruito un sintetico, mentre la società si doterà di spazi di ristorazione interni per poter incrementare i ricavi. Sarà, poi, edificato un impianto fotovoltaico per diminuire le spese in termini di consumo energetico». Interviene, infine, a Balluardo: «In queste settimane di lavoro si sta venendo a creare un’alchimia importante tra tutte le persone che collaborano nella gestione della parte tecnica e sportiva. Tutti gli allenatori individuati sono stati scelti in virtù di criteri di competenza ben precisi». Insomma, la strada adesso è stata designata.