Le prime gare  saranno utili per capire quali formazioni in termini di media classifica potranno dare filo da torcere alle grandi

La gara valida per l’assegnazione della Supercoppa europea vinta dal Real Madrid contro il Manchester United di Mourinho, ha formalmente aperto la nuova stagione di calcio 2017-2018. In attesa che anche i vari campionati di serie A inizino, ci si concentra sullafinale di Supercoppa italiana tra Juventus e Lazio che verrà disputata domenica 13 agosto allo stadio Olimpico di Roma. Questa gara, a livello nazionale aprirà di fatto alla stagione vera e propria che apre i battenti, per quanto riguarda il campionato di serie A con Juventus-Cagliari e Verona-Napoli, che verranno disputate sabato 19 agosto come anticipi inerenti alla prima di campionato. Torna quindi la serie A proprio con due delle maggiori protagoniste della passata stagione.

Il Napoli di Maurizio Sarri, che aveva concluso in modo impeccabile il campionato, mancando di un soffio il secondo posto, a qualche lunghezza dalla Juventus di Massimiliano Allegri, e solo un punto dietro la Roma, guidata da Luciano Spalletti. Napoli e Juventus, nonostante qualche piccolo cambiamento e accorgimento, sono in pratica le stesse squadre della passata stagione. Cambiano volto invece la Roma, così come l’allenatore, prima Spalletti, ora passato all’Inter, mentre a guidare i giallorossi durante questa stagione c’è l’ex romanista Eusebio Di Francesco, che durante i suoi anni trascorsi allenando il Sassuolo ha dimostrato di avere tutte le qualità per condurre con autorità anche una grande ma problematica squadra come la Roma. Cambia pelle anche il Milan di Vincenzo Montella, che quest’anno torna a disputare l’Europa League, e potrà contare sull’apporto di Leonardo Bonucci, probabilmente uno dei colpi di mercato più sensazionali dell’estate. Bisognerà però tener conto anche di questa sorprendente Atalanta, che durante la scorsa stagione ha ottenuto uno storico quarto posto. Fiorentina e Inter devono invece rimboccarsi le maniche e lavorare, dopo che durante la stagione passata hanno deluso molto, rispetto alle aspettative. Per quanto riguarda le squadre neo-promosse in A, a parte il Verona di Pecchia, che non è nuovo ad affacciarsi alle platee più importanti del calcio italiano, Spal e maggiormente Benevento, guidato dal toscano Marco Baroni, sono molto attese al debutto.

Leggi anche:  Asp Chivasso prima sconfitta in vetta non è più solo

Le prime gare di campionato saranno utili per capire quali formazioni in termini di media classifica potranno dare filo da torcere alle grandi come era già capitato durante la scorsa stagione. Il Crotone di Davide Nicola, potrebbe confermarsi come squadra rivelazione anche nel corso di questa stagione. Interessanti quote serie a già a partire dalla prima di campionato, il cui incontri più importanti risultano essere proprio Inter-Fiorentina e Atalanta-Roma. Anche Bologna-Torino è una classica della serie A, mentre concludono la prima giornata Sampdoria-Benevento, Lazio-Spal e Udinese-Chievo. La quota più interessante è sicuramente questa Lazio-Spal, con la vittoria della squadra emiliana che paga 10.50, il pareggio 5.50, mentre la vittoria della Lazio è data a 1.27. Da segnalare anche la prima quota relativa al Benevento, la cui vittoria in trasferta contro la Sampdoria è data a 5.80, il pareggio a 3.70, mentre la vittoria della Samp è data a 1.62. Tra le migliori quote per la prima di campionato si segnala anche la vittoria in trasferta della Fiorentina, data a 5.25 contro l’Inter in casa.

 

Informazione pubblicitaria