Aggressione al carnevale di Ivrea ieri sera, un uomo di 38anni, Demis Rossetto, è ricoverato in prognosi riservata al San Giovanni Bosco di Torino. Come riporta ilcanavese

Aggressione al carnevale di Ivrea

Terribile episodio di violenza ieri sera, giovedì 28 febbraio, a Ivrea durante i festeggiamenti per il carnevale. Un uomo di 38 anni residente a Samone, Demis Rossetto, è stato soccorso dal personale del 118 all’incrocio fra via Circonvallazione e via Monte Brogliero, non lontano dalla giostre del luna park allestito per l’occasione. L’uomo ha sbattuto violentemente la testa sul marciapiede ed è stato portato in codice rosso al San Giovanni Bosco di Torino, le sue condizioni sono gravissime.

I fatti

Secondo quanto si apprende, l’uomo in evidente stato di alterazione psicofisica avrebbe aggredito un gruppo di ragazzi minacciandoli. Ne sarebbe nato un diverbio a seguito del quale l’uomo avrebbe estratto un finto manganello, simile a quello usato dagli agenti di polizia. A questo punto uno dei ragazzi gli avrebbe sferrato un pugno facendolo cadere al suolo e facendogli battere violentemente la testa.

I soccorsi

Le sue condizioni sono parse subito disperate. Soccorso dal personale del 118 l’uomo è stato stabilizzato e immediatamente trasferito all’ospedale torinese dove questa mattina è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico per ridurre il trauma cerebrale. L’uomo è padre di un ragazzo minorenne. Sull’episodio indaga la polizia di Ivrea.