Vuole comprare un’auto con un assegno falso  da 15mila euro. Come scrive http://laprovinciadibiella

Assegno falso

Ha tentato un colpo da quasi 15mila euro, ma gli è andata male: voleva comperare un’auto con un assegno falso. Per la gioia della vittima designata, che fortunatamente si è accorta in tempo della truffa.

I fatti

Sabato scorso, a conclusione di una serie di accertamenti, i carabinieri hanno denunciato M.F., un 41enne residente a Vigliano Biellese, indagato per tentata truffa aggravata e uso di atto falso.
Stando a quanto ricostruito dai militari, l’uomo avrebbe cercato di acquistare un’auto usata utilizzando un assegno circolare… falso.

La vittima

La persona presa di mira è un uomo di 48 anni residente nel Canavese, che aveva pubblicato un annuncio on line per mettere in vendita una vettura di sua proprietà.
Dopo aver letto l’inserzione, il viglianese – già noto alle forze dell’ordine – ha contattato il proprietario dicendosi interessato all’acquisto. I due si sono messi d’accordo e l’acquirente ha consegnato al venditore un assegno circolare per una cifra vicina ai 15mila euro. Fortunatamente la trattativa è saltata all’ultimo momento.
Il 48enne infatti, grazie all’intervento tempestivo di un istituto bancario, ha scoperto in tempo – prima di effettuare la voltura – che l’assegno circolare era falso. Ed è riuscito a tornare in possesso della macchina prima che fosse troppo tardi.
Dopodiché si è rivolto ai carabinieri per raccontare l’accaduto. Il 41enne biellese è stato quindi denunciato all’autorità giudiziaria.

Leggi anche:  Guida Michelin, il Piemonte si aggiudica 3 stelle in più rispetto al 2019

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!