Il Comune di Chivasso ha deciso di procedere con l’ abbattimento alberi lungo la strada che conduce all’ospedale.

Abbattimento alberi

Il Comune di Chivasso ha deciso di procedere con l’abbattimento di alcuni tigli lungo il “viale” che conduce all’ospedale civico della città. Una decisione adottata per poter realizzare un nuovo passaggio, più bello agli occhi dei pazienti e di chi lo percorre. Una decisione che ha un costo per il Comune e che non trova l’appoggio di tutti. Sono in tanti, infatti, a non appoggiare quest’opera pubbliche che l’amministrazione di Claudio Castello vuole realizzare.

La protesta

L’abbattimento alberi, infatti,  non trova molti consensi. Nè in città né tra coloro che l’ospedale lo frequentano. E, a schierarsi al fianco di questi storici tigli sono gli ambientalisti che non ci stanno a vederli tagliare. E proprio in questi giorni sono comparsi dei volantini affissi agli alberi. Volantini dove si chiede di non abbatterli. E, inoltre, indicano il costo di ogni operazione: 55mila euro. Soldi, che come scrivono gli ambientalisti, possono essere utilizzati in altri modi.

Leggi anche:  Cinghiali in mezzo al paese

Non è una novità

Non è certamente cosa nuova quello di veder abbattere degli alberi a Chivasso. Infatti, negli anni scorsi gli ambientalisti hanno lottato per salvare quelli che le varie amministrazioni avevano deciso di eliminare. Basti ricordare la protesta che era nato per l’albero presente a pochi passi dalla stazioni. Ambientalisti e cittadini, infatti, non volevano assolutamente il suo taglio.