Addio Bea palloncini e supereroi per la piccola guerriera.

Addio Bea

Saranno celebrati oggi, sabato 17 febbraio i funerali della piccola Bea, la bimba guerriera che papà Alessandro Naso ha chiesto di non chiamare più Bimba di pietra. La piccola era mancata il giorno di San Valentino. Oggi, alle 10, nella chiesa del Santo Volto di Torino, l’ultimo saluto della piccola Bea. La piccola è mancata all’ospedale Regina Margherita di Torino dove era ricoverata.

Addio Bea bimba di pietra guerriera

Palloncini e supereroi

Per salutare questa piccola grande guerriera ci saranno migliaia di persone. E fuori ad attenderla, per accompagnarla in questo ultimo viaggio, ci saranno anche i palloncini, quelli che lei adorava. Di tanti colori, proprio come amava lei. Ma ci saranno anche tanti bimba mascherati da supereroi.

Morta Bea la bambina di pietra

L’abbraccio con mamma Stefania

E sui social in tanti sognano l’abbraccio tra mamma Stefania, volata in cielo lo scorso agosto a causa di un tumore, e la sua bimba. C’è chi le sogna correre in prato fiorito, chi se le immagina ballare una stretta all’altra. Insieme, come sino a quel maledetto 5 agosto è sempre accaduto. Stefania e Bea, infatti, non si erano mai separate. Erano uno cosa unica fino a quando il male non le ha strappate via l’una dall’altra. Ma ora di nuovo insieme.

Leggi anche:  Code sull'autostrada A10 verso il mare

Addio bimba di pietra sabato i funerali