Arriva il caldo punte quasi estive al Nord.

Arriva il caldo

La Primavera ci mostrerà ora il suo lato più stabile e caldo, grazie ad un vasto anticiclone che si espanderà su gran parte dell’Europa accompagnato da masse d’aria molto miti”. Lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara, che spiega: “Le temperature saranno così in netto aumento. In particolare al Nord dove da mercoledì si potranno raggiungere punte di 25-26°C, se non superiori sulla Val d’Adige. Più fresco e ventilato lungo le coste specie adriatiche. Molto mite anche al Centrosud, in particolare sulle tirreniche con 24-26°C entro venerdì, mentre le regioni adriatiche sperimenteranno un clima più fresco, specie lungo i litorali, ancora interessati da una vivace ventilazione nord orientale. Le temperature saranno, inoltre, in deciso aumento anche in montagna, in particolare sulle Alpi dove lo zero termico supererà i 3000 metri e si potranno raggiungere punte di 20-22 gradi a 1000 metro. Tra le città più calde: Milano, Torino, Bologna, Verona, Trento, Bolzano, a seguire anche Firenze, Grosseto, Terni, Roma, Frosinone, Caserta”.

Fino a giovedì ancora qualche rovescio o temporale

“Il sole non mancherà anche sulle regioni centro-meridionali, dove tuttavia rimarrà attiva ancora una certa instabilità almeno fino a giovedì”. Prosegue Ferrara di 3bmeteo.com. “Avremo dunque ancora qualche pioggia o temporale in particolare sull’Appennino, ma in sconfinamento anche al basso versante tirrenico, specie Campania e sulla Sicilia. Fino a mercoledì qualche rovescio in più anche sul medio-basso versante adriatico. Saranno i classici temporali di calore, più probabili durante il pomeriggio, localizzati e in genere di breve durata, ma che potranno risultare anche intensi.”

Leggi anche:  Videoslot illegali "a comando": sanzionato un bar

Alta pressione fino al 25 aprile

“Nei giorni a seguire l’alta pressione continuerà a garantire sole prevalente e clima diurno abbastanza caldo, anche al Centrosud, sebbene rimarrà qualche nota instabile in particolare estreme regioni meridionali, Isole Maggiori”, concludono da 3bmeteo.com.