Le famiglie dei bambini dell’Asilo De Amicis chiedono contributi ai settimesi per scongiurare la chiusura dello storico istituto cittadino.

Asilo De Amicis, famiglie contro la chiusura

Le famiglie non si danno pace. Nonostante le rassicurazioni e le garanzie, da parte del Comune, che i bimbi saranno ricollocati nelle altre scuole per l’infanzia di Settimo, la “battaglia” per tenere vivo il plesso di via Regina Pacis continua. Il tam tam di messaggi tra i genitori del “comitato” non si è mai fermato da quando, già a settembre, si sono riscontrate le prime avvisaglie del dissesto e delle difficoltà economiche dell’ente gestore. Ora, dopo la riunione tra genitori che si è svolta proprio domenica 10 marzo, le famiglie provano a giocarsi un’ultima carta. Lo fanno con una lunga lettera. «Ancora poco più di tre mesi e chiuderà la storica scuola materna Edmondo De Amicis, l’ambiente amoroso dove sono cresciuti molti dei bambini settimesi dal 1876».

L’obiettivo è la salvezza della storica scuola del centro

«Di chi sia la responsabilità, anche se è importante, al momento poco conta. Il problema però è reale – aggiungono -. Si riuscirà a concludere serenamente l’anno scolastico? La scuola ha la fortuna di avere un personale che riesce a celare ai bambini le difficoltà e ad andare avanti donando quotidianamente sorrisi», scrivono dopo aver appreso delle voci di ulteriori difficoltà che potrebbero minare l’annunciata conclusione delle attività formative fino alla conclusione naturale dell’anno scolastico in corso.

Leggi anche:  Blocco del traffico, fermi gli Euro 4

L’appello delle famiglie

«Cosa potrebbe invece donare la nostra comunità? Non è mai facile chiedere, eppure noi ci troviamo oggi a rivolgerci ai settimesi: siamo solo semplici mamme e papà con una speranza, regalare serenità a chi la sta dando ai nostri figli! Potremmo nasconderci dietro a un dito, come hanno fatto con noi, continuare a raccontarci che i problemi non esistono e che si potranno risolvere, ma noi dobbiamo dare il buon esempio ai nostri figli ed essere onesti per il loro futuro, pertanto questa volta alziamo noi la testa e chiediamo aiuto a tutti voi».
«Chiunque volesse contribuire, anche con un piccolo gesto, alla ricerca di questa serenità, potrà farlo sul c/c della Scuola presso Unicredit attraverso il codice IBAN : IT11B0200831039000020085788 . ».

«Grazie di cuore anche a nome dei nostri figli, firmato le famiglie del De Amicis».