Una piazzola per l’atterraggio notturno dell’elisoccorso 118 e due validazioni di rotte per altrettanti rifugi sono state effettuate nella tarda serata del 6 agosto nel territorio cuneese.

Atterraggio notturno

Al già considerevole numero di elisuperfici distribuite in tutto il Piemonte si aggiunge, infatti, quella di Limone Piemonte, mentre le due validazioni di rotte per i rifugi sono state date al “Garelli” di Chiusa Pesio e al “Mondovì Havis Di Giorgio” di Roccaforte Mondovì. I due rifugi si aggiungono all’unico fino ad ora validato, vale a dire il Gervis in Val Pellice.

Voli notturni

Le modalità di approccio dell’elisoccorso ai rifugi è realizzato attraverso la validazione di rotte su siti non illuminati in volo con visori notturni, diversamente da quanto avviene sui siti illuminati a terra, che rendono possibile l’atterraggio dell’elicottero a “vista”.

Il progetto

Il progetto delle validazioni delle rotte per l’elisoccorso notturno nei rifugi è realizzato in stretta collaborazione con il Soccorso Alpino Speleologico Piemontese (Sasp) e il Cai.