Carta d’identità elettronica, parte la sperimentazione a Gassino.

La Carta d’identità elettronica

Carta d’identità elettronica anche a Gassino è partita la sperimentazione. Da lunedì 4 giugno, infatti, chi lo desidera potrà iniziare a prenotare il nuovo documento. «Abbiamo deciso in questo primo periodo – spiega il sindaco Paolo Cugini – di cominciare in maniera molto soft, per evitare, dunque, tutte quelle problematiche che si sono verificate in altri Comuni, anche del nostro territorio. Subito sono arrivate le prime richieste, certo non molte, ma l’interesse c’è comunque stato».

Il sindaco

La preoccupazione principale, per gli utenti, potrebbe essere quella relativa ad un allungamento dei tempi di attesa. «E’ proprio per questo motivo – aggiunge il primo cittadino gassinese – che abbiamo deciso di raccogliere le prenotazioni. Anche perché allo sportello, per svolgere le procedure necessarie, bisogna collegarsi con il sito del Ministero. In media, dunque, per completare il percorso occorrono 25 minuti. E’ chiaro, dunque, che si rischia di creare solo code allo sportello senza raccogliere le prenotazioni».

Leggi anche:  Alla guida con il cellulare, sarà ritirato

Le richieste

Per poter richiedere la carta d’identità elettronica, quindi, basta chiamare direttamente in Comune.
«Per venire incontro alle esigenze dei cittadini – annuncia ancora il sindaco – abbiamo deciso di scontare 22 centesimi dal costo previsto. Questo per far pagare cifra tonda, senza costringere chi viene a farsi la carta d’identità a cercare anche gli spiccioli più piccoli. Come Comune, comunque, noi verseremo ugualmente quella cifra. Il periodo estivo, quindi, servirà al Comune di Gassino per entrare a regime, per prendere le così dette «misure» rispetto a questo nuovo servizio. Dopo il mese di settembre, verranno rilasciate esclusivamente carte d’identità elettroniche, salvi i soli casi di cittadini iscritti all’Aire, oppure di reale e documentata urgenza, segnalati dal richiedente per motivi di salute, viaggio, consultazione elettorale e partecipazione a concorsi o gare pubbliche.