Case Atc di Crescentino, non pagano l’affitto: tante famiglie rischiano lo sfratto. In questi giorni stanno arrivando le lettere del Comune.

Case Atc, non pagano l’affitto

La situazione di coloro che abitano nelle case Atc è sempre più drammatica, soprattutto per il Comune di Crescentino che deve far fronte alla situazione che da anni ormai si protrae.
Le case Atc di Crescentino, quelle costruite nella periferia della città dove un tempo abitavano molti di coloro che si erano trasferiti per lavorare nello stabilimento Teksid, nel corso degli anni hanno vissuto un’evoluzione. C’è, infatti, chi ha scelto di comprare l’alloggio così da non pagare più il canone di locazione. C’è invece chi ha scelto di continuare con il rapporto di affitto. Non ci sarebbe nulla di male in queste due scelte se non fosse che ora, per l’ennesima volta, Atc Vercelli abbia inviato al Comune di Crescentino la situazione dei conti. E dire che è drammatica è dir poco. Si, perché sono molte le famiglie che ogni mese non pagano l’affitto. Un affitto comunque calmierato che però queste persone hanno scelto di non pagare.

Leggi anche:  Cristina Chiabotto e il suo matrimonio da favola a Venaria LE FOTO

Rischio sfratto

E ora cosa succede? Perché è il Comune a dover intervenire?
Gli alloggi, come più volte i vari amministratori comunali hanno spiegato, sono di proprietà del Comune e dati in gestione ad Atc. Dunque se gli affittuari non pagano quanto pattuito il Comune ha due opzioni: o pagare la somma di debito oppure procedere con la sfratto.
E, proprio in questi giorni, sono partite le prime lettere in direzione dei residenti che dunque o pagheranno o rischieranno di restare senza una casa.
Una situazione pesante quella che il primo cittadino Vittorio Ferrero ha ereditato dalla vecchia Giunta alla quale però dovrà trovare una soluzione senza lasciare in mezzo alla strada delle famiglie ma senza creare anche un debito al Comune.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!