Chivasso, niente cani nei parchi: i chiarimenti.

Chivasso, niente cani nei parchi

Tra le tante (forse troppe) modifiche al nuove Regolamento di Polizia Urbana approvato nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale, ha scatenato centinaia di commenti quella all’articolo 44, che da un generico «Animali» si è trasformato in «Conduzione e tutela degli animali all’interno dei parchi e giardini pubblici».

Un giro di vite

Nel dettaglio, la modifica più rilevante riguarda il comma due, che passa da «E’ vietata, altresì, la defecazione dei cani nelle aree attrezzate per i giochi dei bambini per un raggio di 100 metri» a «E’ vietato, altresì, l’accesso dei cani nelle aree attrezzate per i giochi dei bambini».
Un giro di vite non da poco, soprattutto perché diventa difficile, se non impossibile, capire, all’interno di un parco urbano, quali siano le aree attrezzate e quelle no.

La conferma del Comune

Interessata della questione, dall’amministrazione comunale guidata da Claudio Castello arriva una chiave di lettura che conferma la stretta nei confronti dei proprietari dei cani: «In linea generale il regolamento fornisce una tutela prevalente ai bambini ed alle persone che frequentano le aree attrezzate con giochi, per cui nell’area verde il cane potrà essere condotto dal proprietario (non lasciandolo libero), mentre è vietato l’accesso del cane all’area attrezzata con giochi; se predetta area coincide per dimensioni con l’estensione dell’intera area verde, ne consegue che in quel parco sarà vietato l’accesso ai cani.
Si intende “area attrezzata” quella per l’appunto “attrezzata”, ovvero dotata di strumenti ludici per i bambini-ragazzini quali altalene, scivoli, spalliere per arrampicarsi, molloni e quant’altro possa avere un simile scopo».

Leggi anche:  Porsche richiama Spyder, Cayman e 911: difetto incredibile

Zone vietate

Passando agli esempi pratici, se per un proprietario sarà ancora possibile passeggiare con il proprio cane al Mauriziano, o nell’area di via Po a nord del monumento agli Alpini, sarà assolutamente vietato entrare nel parco di via Regis (fronte Agenzia delle Entrate Riscossione) come in quello di via De Gasperi.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!