Il Cigliano Saluggia calcio giocherà a Cigliano. E’ questa la decisione adottata dopo un confronto anche con il gestore dell’impianto.

Il Cigliano Saluggia calcio, quale futuro?

Sono lontani i tempi dove si negava la possibilità, anche solo di potersi allenare o disputare le partite di campionato, ad una società diversa da quella degli Orizzonti United nei campi di via Moncrivello a Cigliano, società che gestisce l’impianto. Solo l’anno scorso, infatti, con la nascita dell’allora Us Cigliano ci si era trovati di fronte ad una diatriba che aveva poi spinto la società guidata da Giorgio Testore a traslocare a Rondissone, sia per gli allenamenti che per il campionato. Infatti, a Cigliano, nonostante gli incontri anche con l’Amministrazione, Testore non aveva ricevuto la possibilità di utilizzare l’impianto cittadino nonostante la sua neo società fosse nata per far giocare i giovani del paese.
Quest’anno però lo scenario è completamente cambiato. Prima di tutto perché le società sono cambiate perché i protagonisti oggi sono Orizzonti Alicese e Asd Cigliano Saluggia Calcio. E poi chi si trova alla guida dell’Amministrazione comunale.

Giocherà a Cigliano

Ma lo scenario è cambiato anche sotto l’aspetto della collaborazione come conferma lo stesso vicesindaco Stefania Crittino che spiega: «Abbiamo avuto un incontro con la società Orizzonti United attuali gestori e fino al 2021 dell’impianto sportivo che comprende il campo da gioco ufficiale, un campo per gli allenamenti e uno più piccolo. Nel corso di questo incontro abbiamo spiegato ai gestori che le società Orizzonti Alicese e Cigliano Saluggia per noi hanno lo stesso diritto ad utilizzare l’impianto perché sono due realtà del territorio. E’ stato un incontro molto piacevole. Certo, ora saranno le due società a doversi confrontarsi perché, appunto, la gestione è in campo ad Orizzonti».
«Dunque – conclude Crittino – la società di Testore dovrebbe iniziare a giocare sul campo di Cigliano a partire dal girone di ritorno. Ripeto, sono molto contenta dell’ampia collaborazione che ho trovato in questo incontro».
Insomma, il Asd Cigliano Saluggia Calcio avrà per l’inverno la possibilità di giocare su due campi distinti, quello di Rondissone vista la convenzione in via di definizione tra la nuova Amministrazione e Testore, e quello di Cigliano viste le parole pronunciate dal vicesindaco Crittino.

Leggi anche:  Vigili del fuoco morti: l’omaggio dei volontari di Livorno IL VIDEO

A Saluggia i giovani…

In questa calda estate vercellese, a tenere banco a Saluggia è ancora la discussione legata alla presenza o meno di una società sportiva sui campi da calcio di via Ponte Rocca. Se in un primo momento, infatti, sembrava che l’Amministrazione guidata da Firmino Barberis non fosse felice di accogliere la neonata società Cigliano Saluggia, per via delle richieste in via ufficiosa di una convenzione che prevedesse il pagamento di un canone di locazione del campo e anche le varie utenze, ora non è più così. Proprio nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 9 luglio il primo cittadino Firmino Barberis e il presidente Testore annunciano: «In data 9 luglio tra il Comune di Saluggia e l’Asd Cigliano Saluggia Calcio si concorda una nuova convenzione che prevede le utenze a carico della società sportiva e la condizione che la stessa avvii attività di calcio giovanile patrocinata dal Comune di Saluggia, da svolgere in loco con il coinvolgimento dei bambini/bambine di Saluggia e di Sant’Antonino dai 5 ai 12 anni di età».
Insomma, nessuna paura: l’Amministrazione non cancella il calcio, anzi promuove l’attività per i più giovani. Dunque, le due Amministrazioni hanno trovato la soluzione a tutti i problemi della società di Testore.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!