Cresce la popolazione in paese dati record nel 2017.

Cresce la popolazione

I verolenghesi incrementano la popolazione aumentando il numero di nascituri nel 2017. Lo dimostra il numero di bimbi nati nello scorso anno che risiedono nel Comune. Un dato importante, quello registrato dall’Istat, che aiuta certamente a ridurre la lenta diminuzione di popolazione che negli anni sta caratterizzando il territorio. Ormai da anni, infatti, Verolengo è sceso al di sotto dei 5mila abitanti. Una diminuzione lenta ma evidente.

La popolazione totale

I dati parlano chiaro. Nel 2012 gli abitanti di Verolengo erano 4944 mentre al 31 dicembre 2017 erano solo più 4881. Sessantatré persone in meno, poche se pensiamo ad una città come Torino ma tante in una piccola realtà di provincia. Se poi paragoniamo il 2016 al 2017 il dato è ancora più evidente: il paese in soli 365 giorni ha perso 28 persone.
Come detto prima, un dato che migliora, grazie ai molti nati nel 2017. Sono, infatti, ben 46 (24 maschi, 22 femmine) i nascituri rispetto al 2016 quando invece erano solamente 27 (15 maschi, 12 femmine). Quasi sicuramente, se la situazione non cambia, i coscritti del 2016 non saranno divisi in due sezioni a scuola, bensì si formerà una sezione unica. Certo, c’è da sottolineare che nel 2012 i nati erano stati 51 (18 maschi e 33 femmine).
Il numero, invece, dei decessi rimane nella media. Nel 2017 sono morte 63 persone (29 uomini e 34 donne) mentre nel 2016 67 (39 uomini e 28 donne). Un dato certamente in crescita è quello legato al numero di stranieri residenti. Nel 2012 erano 212 mentre nel 2017 sono 257. Un aumento di 45 soggetti significativo, anche in questo caso, per continuare a non perdere popolazione. Gli stranieri dunque residenti sono il 5.26 per cento sul totale.

I dati più curiosi

Scartabellando i dati si scopre che a Verolengo c’è un boom di vedove. Queste, infatti, sono 372 mentre i vedovi, cioè gli uomini che hanno dovuto dare l’addio alla loro dolce metà sono solo 72. Insomma le donne rimaste sole sono l’83,78 rispetto al totale dei vedovi.
Sono sempre le donne ad avere il primato dei divorzi. Le donne divorziate sono 86, mentre gli uomini sono 65.
Gli uomini, invece, hanno due primati. Sono ben 1183 quelli coniugati e 1057 i single.
Le donne, invece, sono 1169 nel primo caso e 877 nel secondo.
Ma il primato degli uomini più importante è legato alla longevità. Infatti, l’unico cittadino ultracentenario è proprio uomo.