Da San Mauro al Bangladesh, l’avventura del giornalista Luca Schilirò. La seconda puntata del docufilm realizzato in Bangladesh dal giornalista sanmaurese.

I cambiamenti climatici

Alluvioni e siccità, il Bangladesh e i suoi paradossi. La terza puntata è dedicata al clima e ai suoi repentini cambiamenti che producono effetti devastanti sulle vite delle persone. I racconti di chi ha dovuto lasciare tutto, le proprietà e il lavoro, trasferendosi in fretta e furia dall’altra parte del Paese, fuggendo dal ciclone Aila. E poi, la vita in carenza di piogge, periodi in cui l’acqua piovana raccolta nei mesi precedenti è tesoro prezioso per evitare di utilizzare quella contaminata o stagnante in piccoli laghi fangosi.

Da San Mauro al Bangladesh

Dal giornalismo locale al giornalismo nel mondo. La storia di Luca Schilirò, 28 anni, parte dalle strade di San Mauro, quando – fino ad alcuni anni fa – le percorreva in cerca di notizie e di storie da raccontare, e prosegue tra i villaggi rurali del Bangladesh. Insieme alla sua telecamera ha vinto il bando Frame Voice Report, finanziato dalla Comunità Europea, dalla Regione Piemonte e dall’Ordine dei Giornalisti, e promosso dal Consorzio delle Ong Piemontesi. Un’esperienza che ha cambiato il suo modo di approcciarsi alla vita e di analizzare la realtà che lo circonda. Una realtà in cui, oggi, fa fatica a riconoscersi, dominata da discussioni sul ddl Sicurezza e sui Porti Chiusi. Nel video allegato il trailer del documentario che il sanmaurese Luca Schilirò ha girato in Bangladesh. Nelle prossime settimane seguiranno alcune “pillole” che continueranno a raccontare la sua esperienza all’estero.