Ecocentro preso di mira dai ladri. E’ questa la situazione di Montanaro e adesso i cittadini non ci stanno e chiedono che vengano installate le telecamere.

Ecocentro preso di mira dai ladri

L’ecocentro preso di mira dai ladri. Una rete di recinzione radicalmente lacerata in più punti che fa supporre l’intenzione di introdursi per sottrarre i materiali. I materiali che curiosamente non sono altro che i rifiuti scartati dalla gente che risultano però pregiati agli occhi di chi se ne appropria illegalmente. E’ questo lo scenario che viene scoperto presso l’ecocentro di strada Vecchia per Vallo a Montanaro. Tutto ciò a conferma di alcune segnalazioni dei cittadini. Infatti gli abitanti di Montanaro si sono accorti  di movimenti sospetti durante la notte.

La recinzione danneggiata

La rete di recinzione è energicamente lacerata in prossimità dei container che recuperano ferro e elettrodomestici.  Evidentemente, i furti ai danni di questo centro di raccolta sono all’ordine del giorno,.Mettono infatti a rischio la sicurezza della zona seppur sia regolarmente vigilata dalle forze dell’ordine.

I timori dei residenti

«Abbiamo paura a passare da queste parti – riferiscono alcuni residenti. – E’ una zona isolata, in mezzo alle campagne, e già nel tardo pomeriggio si vedono persone sospette aggirarsi su queste strade. Sarebbero necessarie delle telecamere di videosorveglianza nella zona comunale all’esterno dell’ecostazione. Oltre alla telecamera già presente all’interno, per scoraggiare queste persone che sono capaci di fare qualsiasi cosa pur di raggiungere i loro scopi».

Leggi anche:  Scossa di terremoto poco fa di magnitudo 2.3 vicino a Cuneo

La situazione

E purtroppo, quello dei furti negli ecocentri, non è un fenomeno che riguarda solamente Montanaro ma anche altri paesi canavesani. Il paradosso è che a Montanaro questi «ladri dei rifiuti» possono anche non oltrepassare la recinzione per scovare il loro bottino: infatti, a terra, al di fuori dell’ecocentro, vengono quotidianamente abbandonati da gente incivile rifiuti di ogni genere. «E’ vergognoso – commentano i resident i- che vengano lasciati materiali che possono invece essere conferiti a pochi metri nei container dell’ecocentro e gratuitamente».

Gli operatori Seta

Inoltre, non tutti questi rifiuti abbandonati possono essere conferiti dagli operatori Seta nell’ecostazione dal momento che alcuni sono anche nocivi e devono essere smaltiti dal Comune. La soluzione per questi problemi non sempre è facile, è comunque utile ricordare che il servizio dell’ecocentro è gratuito, aperto durante la settimana dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 12 e dalle 14 alle 15.30 mentre il sabato dall 9 alle 13 e dalle 14 alle 15.30, a disposizione degli utenti di Montanaro e Foglizzo ma anche degli altri paesi consortili.