Gege Volta si dimette da presidente del Borgo Po.

Gege Volta si dimette

«Sono passati 20 anni dalla fondazione dell’associazione Borgo Po di Chivasso, nato da un gruppo di amici a seguito dell’allestimento di un albero di Natale realizzato con l’aiuto dei commercianti: gli anni passano e dopo una vita che mi ha dato innumerevoli soddisfazioni ho deciso di mollare un po’, in fondo non bisogna mai esagerare». Così scrive lo storico Presidente del Borgo Po Gege Volta in una lettera in cui annuncia le sue dimissioni dal direttivo dell’Associazione che ha fondato.

Tanti momenti felici

«E’ una vita di cui essere contenti, la mia – continua il Gege ripercorrendo i momenti più felici di una vita trascorsa al servizio della felicità che ha voluto portare ad adulti e bambini – trascorsa nel Gruppo Sportivi Chivassesi, nelle feste dei coscritti e dei nonni oltre che sui carri di cinquanta carnevali ballando con i ragazzi. Tra le tante soddisfazioni non si possono dimenticare il mio ruolo da spalla all’amico Pippo Romano che mi ha accompagnato nella realizzazione del mio primo CD, realizzato con la regia di Beppe Crovella: un sogno realizzato».

Troppa burocrazia

Oltre all’età e agli acciacchi che fanno parte del gioco, Gege spiega con nostalgia la sua decisione di lasciare il ruolo da Presidente come legato anche alla difficoltà attuale di organizzare eventi: «Le feste dei tempi passati erano davvero belle, si lavorava insieme con l’unico obiettivo di trascorrere momenti felici, ora una burocrazia schiacciante si è portata via la spontaneità e la semplicità di allora lasciando spazio a documenti e autorizzazioni che rendono ogni idea un percorso ad ostacoli: per fortuna la nostra voglia di fare è stata più forte di ogni difficoltà».

Leggi anche:  Salva per miracolo aiuta il restauro di un pilone votivo

La collaborazione con la Uildm

Se sembra impossibile pensare al simbolo della festa di Chivasso in pensione lontano dagli eventi della città, Gege rassicura tutte le persone che gli vogliono bene scrivendo a chiare lettere che «Il Gege tracolla ma non molla! Trascorrerò gli ultimi anni di questa vita meravigliosa nell’Associazione UILDM di Chivasso portando il sorriso ai meno fortunati e al fianco di Pippo Romano, certo che le avventure musicali e teatrali da vivere assieme sono ancora tante. E di certo non sarò distante dal Borgo Po cui ho dato la vita e il cuore: ringraziando tutti i soci che mi hanno dato fiducia nel tempo lascio spazio ai giovani e me ne vado in pensione, me la sono meritata».