La filiale castiglionese di Intesa San Paolo chiudertà alla fine dell’anno. Il  direttore generale di Intesa San Paolo ha spiegato le motivazioni di questa scelta durante un incontro organizzato con l’Amministrazione nel salone polivalente. Per due anni, comunque, verrà mantenuto operativo almeno lo sportello del bancomat.

Chiude la banca

«Intesa ha preannunciato al sindaco alcune settimane fa – spiega il vice sindaco Manlio Giaretto – di avere compiuto una analisi commerciale che, in ottica di razionalizzazione, ha condotto a valutare l’ipotesi di privilegiare un potenziamento della filiale di Gassino, dove verranno trasferiti gli attuali tre addetti della filiale di Castiglione, chiudendo la filiale castiglionese a partire dal prossimo 13 dicembre. Per quanto trattasi di operazione commerciale rispetto alla quale il ruolo dell’Amministrazione è ovviamente assolutamente irrilevante dal punto di vista decisionale, il sindaco ha avuto una serie di interlocuzioni con la Banca finalizzate a chiedere ed ottenere una attenuazione del disagio provocato dalla chiusura della filiale. Il primo risultato è stato proprio l’ottenere un incontro pubblico di fronte a correntisti e commercianti della zona, coinvolti nell’operazione. Riteniamo che questo abbia rappresentato comunque un passaggio di cortesia e correttezza istituzionale, formalmente non dovuto, ma nella sostanza credo apprezzato da tutti. Il secondo risultato ottenuto consiste nel richiedere un impegno concreto con l’Istituto affinchè per due anni possa rimanere comunque attivo lo sportello bancomat che si affiancherà ad un potenziamento in parallelo di quelli disponibili presso Gassino (da due a tre). Lo sportello di Gassino a partire dal 2020 osserverà un orario leggermente più ampio, aprendo con dalle ore 8 ore 17. Sempre su richiesta dell’Amministrazione l’Istituto si è impegnato, in ottica di conservazione della fidelizzazione consolidata sul territorio, a dare la propria disponibilità a rendere un servizio di operazioni a domicilio per tutti quegli anziani o scarsamente deambulanti, che possano ritrovarsi impossibilitati a recarsi presso le filiali di San Mauro o Gassino. Ultimo, ma non ultimo, una serie di servizi di sportello resteranno tuttavia sul territorio mediante convenzioni con tabaccherie e, prossimamente farmacie, presso le quali poter effettuare tutta una serie di operazioni di base quali: prelievi e versamenti, pagamenti F24, pagamento bollettini postali».