Il Centro Giovani Comunale di Rondissone in paese è un servizio consolidato da tempo. Un servizio che a fine anno però non sarà più effettuato.

Il Comune senza Centro Giovani

Il Centro Giovani Comunale di Rondissone in paese è un servizio consolidato da tempo. Un servizio fondamentale per molte famiglie che affidano i loro bimbi alla cura degli istruttori competenti. Lì non solo giocano e svolgono laboratori, ma studiano e fanno i compiti che le insegnanti gli hanno assegnato a scuola. Ed è sempre lì che nel mese estivo si svolge il Centro estivo parrocchiale, sempre con la stessa cooperativa. Ma ora l’affidamento che da tempo vedeva la cooperativa Valdocco offrire il servizio è giunto al termine e così l’Amministrazione ha scelto di non rinnovare come è stato fatto in passato ma di proporre un nuovo bando.

Le parole del sindaco

«Abbiamo scelto questa strada perché non pensavamo fosse corretta un’ulteriore proroga – spiega il primo cittadino Antonio Magnone -. L’affidamento era già stato prorogato lo scorso mese di febbraio. Adesso era giunto il momento di farne uno nuovo. Naturalmente la cooperativa Valdocco potrà nuovamente partecipare».
Ma per settembre il servizio sarà nuovamente garantito?

Leggi anche:  Voragine in strada sotto a un'auto

Garantire delle iniziative

«No – spiega il primo cittadino – i tempi burocratici per un bando sono molto lunghi. Stando ai calcoli prevediamo che turni in funzione a gennaio. In questi tre mesi di “buco” però saranno proposte delle iniziative che sono già al vaglio. Stiamo organizzando delle attività per i bambini in attesa che torni il servizio».

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!