Il sindaco di Crescentino Vittorio Ferrero dona una casa a una coppia di senzatetto. Si tratta di un’abitazione di San Genuario.

Il sindaco dona una casa a una coppia

Sono trascorsi sedici giorni dalla proclamazione a sindaco di Vittorio Ferrero della lista «Crescentino Viva».
Tra i primi obiettivi che ha già portato a termine c’è quello di aver risolto un’emergenza abitativa.
«Quando sono stato eletto – dice il primo cittadino – si è presentata una coppia alla mia porta che era senza una casa e in evidente difficoltà. Ho scelto, e me ne prendo ogni responsabilità, di destinare loro l’alloggio comunale di San Genuario. Era da tempo, infatti, che aspettavano una soluzione. Si tratta di un bilocale. E la situazione è stata risolta con il grande supporto dell’Arma dei carabinieri, della Caritas e della Croce Rossa».

I lavori con il Decreto Crescita

Ma tanti sono i progetti che questa nuova Amministrazione sta mettendo in cantiere. «Con il “Decreto Crescita” – spiega Ferrero – è stato approvato il contributo da 70mila euro per il nostro Comune per la per la realizzazione di progetti relativi a investimenti nel campo dell’efficientamento energetico e dello sviluppo territoriale sostenibile. Con questo denaro abbiamo deciso di provvedere alla realizzazione di una rampa d’ingresso in autobloccanti alle scuole medie così da eliminare le difficoltà per i disabili. Inoltre, abbiamo intenzione di andare ad implementare l’illuminazione pubblica lì dov’è carente».

Leggi anche:  Natale cancellato, genitori in rivolta: «Così annientano le nostre tradizioni»

Sicurezza dei parchi

Ma nell’ufficio del sindaco si parla anche di sicurezza del parco don Bianco, quello vicino a piazza Matteotti.
«Tra le piccole cose a cui stiamo pensando c’è la sicurezza del parco don Bianco e del campo da basket. Il nostro intento è quello infatti di recintare l’area così la palla non finisce in strada e stiamo valutando anche delle opzioni possibili per evitare che la palla finisca anche addosso alle persone che si trovano nell’area gioco».

Il gattile?

«Infine – conclude Ferrero – ho già incontrato un gruppo di persone che ha intenzione di creare un’associazione per aiutare i gatti. Noi siamo pronti naturalmente a sostenerli, sia dal punto di vista morale che quello istituzionale. Proprio per questo, infatti, ho delegato un amministratore a seguire questa tematica molto importante in città».

Problema Enel e Sii

Intanto nel weekend si è verificato anche un problema legato prima all’energia elettrica e poi all’acquedotto. Problema anche questo affrontato in maniera ottimale dai neo amministratori che hanno contattato le due aziende responsabili, rispettivamente Enel e Sii.
«Domenica mattina è mancata in alcune parti della città la corrente a causa di alcuni lavori di Enel sulla linea della media tensione che probabilmente hanno creato problemi alle pompe dell’acquedotto. Nel pomeriggio ha ripreso anche a funzionare l’acquedotto, solo nelle abitazioni ai piani più alti hanno dovuto attendere più tempo».