La denuncia: “Nostra figlia vive tra topi e fango”.  E’ questa la situazione della famiglia Riva dopo lo sfratto dello scorso anno.

La denuncia: “Nostra figlia vive tra top e fango”

Un anno fa lo sfratto da casa ha segnato l’inizio dei problemi per Giancarlo Riva, la sua compagna Vera Iovanovich e la loro figlia. Costretti a trovare altre sistemazioni, ripari provvisori per evitare la strada, la famiglia Riva si è scontrata contro muri da parte delle istituzioni. Lui, per un periodo di alcuni mesi, ha trovato ospitalità da conoscenti a Maglione, lei invece è tornata a vivere dai suoi genitori portandosi la piccola che oggi ha 16 mesi.

Il racconto

«Tuttavia – racconta l’uomo – le condizioni in cui viviamo non sono dignitose per una persona, ancora peggio per una bambina così piccola». La sistemazione infatti è in via Germagnano, a Torino, al campo nomadi, luogo più volte balzato alle cronache per le drammatiche condizioni igienico sanitarie e per la presenza di fumi tossici che compromettono la salute dei residenti del quartiere. «Siamo preoccupati per nostra figlia – prosegue l’uomo -. Dorme con i topi, tra il fango. E’ una condizione inaccettabile per chiunque, ma a Settimo, nella mia città, nessuno ci da aiuto. Da pochi mesi ho trovato lavoro, ma quello che prendo non mi è sufficiente a mantenere la mia famiglia». Il Comune, dopo lo sfratto, pare abbia tolto la residenza sul territorio a Giancarlo Riva e l’assessorato alle Politiche Sociali, adesso, non ha più competenze per intervenire. «Ho vissuto a Settimo per 11 anni almeno – conclude -.

Leggi anche:  Torino Outlet Village festeggia il suo secondo compleanno

Cancellato all’anagrafe

E’ bastato allontanarmi per pochi mesi, a causa di una grave situazione che stavamo affrontando, per essere cancellato dall’anagrafe e adesso nessuno ci aiuta, nonostante ci sia una minore costretta a vivere in condizioni non salutari». L’assessore alle Politiche Sociali Massimo Pace commenta: «Stiamo cercando una soluzione adeguata perché c’è di mezzo un minore piccolo».

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!