Lettere in ritardo e bollette «sparite» a Volpiano. Il caso è scoppiato sulla pagina social della cittadina.

Lettere in ritardo e bollette «sparite»

E’ il 1981 quando nelle sale cinematografiche esce il film «Il Postino suona sempre due volte». La celebre pellicola, però, non sembra essere così calzante con l’attuale situazione volpianese. Qualche giorno fa, infatti, sulla pagina Facebook «Sei di Volpiano se» una cittadina volpianese ha espresso il proprio disagio: da due settimane non vede più passare un postino nella sua via. Ma il suo non sembra un caso isolato. Tantissimi utenti le fanno eco, lamentando disagi vissuti in particolare nei mesi estivi. Non è la prima volta che sui social monta la polemica per i ritardi nella consegna della corrispondenza a Volpiano. E non si tratta solo di qualche giorno in più di attesa.

Il caso

Diversi cittadini, infatti, hanno ricevuto le bollette già scadute o in prossimità della scadenza. «Mi ero stancata – commenta una volpianese – e ho quindi deciso di farmele addebitare direttamente sul conto. Non mi fidavo più». C’è anche chi è andato direttamente all’ufficio postale di Volpiano per chiedere spiegazioni e presentare un reclamo, ma non è servito a niente. Il motivo? Già da diversi mesi la distribuzione della posta dei volpianesi è gestita da un centro di smistamento di Leini e dunque slegato dall’ufficio della cittadina. «Da diverse settimane aspetto una lettera importante –si sfoga una volpianese – ma da due settimane non ricevo più la posta. Mi hanno dato il numero di telefono del centro di smistamento ma è impossibile ottenere una risposta. Ho chiamato più volte nel corso della giornata. Le urgenze esistono anche ad agosto. Al momento ho segnalato le inadempienze al centralino della Posta, ma non vedo risultati. Dal punto di vista della comunicazione mi sembra assurdo».

Leggi anche:  Amazon lancia Prime Now per i clienti Prime a Torino e nell'hinterland

Le parole del sindaco

«Oramai da qualche mese – commenta il sindaco di Volpiano Emanuele De Zuanne – lo smistamento della corrispondenza è gestito da un centro di Leini. Non hanno alcun legame con l’ufficio di Volpiano, né tantomeno con la Pubblica Amministrazione. Quando si verificano questi disguidi, molti pensano che abbiamo dei contatti diretti con gli enti ma non è sempre così. In caso di inadempienze, ovviamente, consigliamo ai cittadini di presentare reclamo nelle sedi opportune».

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!