Ad una domanda, subito dopo la sua vittoria, sul fatto che fosse una delle più giovani amministratrici comunali, Marianna Montagnino non ha esitato. «Si, sono consigliera comunale nel mio piccolo Comune, Cinzano, di 344 abitanti».

Miss si «spaccia» per consigliere

Ad una domanda, subito dopo la sua vittoria, sul fatto che fosse una delle più giovani amministratrici comunali, Marianna Montagnino non ha esitato. «Si, sono consigliera comunale nel mio piccolo Comune, Cinzano, di 344 abitanti».
In realtà però, le cose non stavano proprio così. O meglio, è vero che lei si è candidata alle elezioni con la lista Vivere Cinzano, che poi ha vinto, ma non è riuscita ad entrare in Consiglio comunale.

La sua giustificazione per l’affermazione

Ora, lei precisa: «Forse per il clamore e l’emozione dopo la vittoria, che per me è stata assolutamente inaspettata, mi è scappato di dire che ero consigliera comunale. Non sono in Consiglio in maniera diretta, ma comunque collaboro attivamente con l’Amministrazione comunale e con il sindaco Emilio Longo, partecipando a tutte le riunioni della lista. Il nostro Comune, seppur piccolo ha a mio parere delle grandi potenzialità. Tra gli obiettivi della nostra Amministrazione c’è proprio quello di farle conoscere, portare qui da noi persone che arrivano anche da fuori, per renderle partecipi ad esempio, del nostro splendido panorama e della tranquillità che si vive qui da noi. Con questo spirito abbiamo in programma delle iniziative a partire dal mese di settembre».
Da Cinzano alla possibilità di diventare Miss Italia. E’ il percorso che sta seguendo la diannovenne che ha vinto la selezioni del più prestigioso concorso di bellezza nazionale che si è svolta a Buttigliera Alta, avendo dunque diritto di partecipare alla fase regionale, in programma a fine mese a Borgaro.
La sua vittoria ha avuto un grande clamore nei giorni scorsi. Marianna, studentessa in Scienze Politiche, vive a Cinzano da tempo. «E’ il mio paese e non ci andrei via per nulla al mondo. Sono cresciuta qui e mi trovo davvero bene».

Leggi anche:  Nutrie, a rischio gli argini delle rogge di Chivasso

L’avventura a Miss Italia

«Tutto è nato per gioco – racconta Marianna -. Mi hanno chiesto di partecipare e l’ho fatto volentieri, ma mai avrei pensato effettivamente di poter vincere. Per quanto riguarda il discorso delle sfilate, le porto avanti da cica un anno. Sono riuscita già ad avere diverse opportunità e devo dire che è un ambito che mi soddisfa. Vedremo ora come andranno avanti le selezioni di Miss Italia, ma sono comunque contenta dl risultato che fino ad ora ho raggiunto».

L’impegno per il paese

Nonostante la moda e la corsa per Miss Italia, l’intenzione di Marianna Montagnino è comunque quella di continuare a portare avanti il suo impegno per il paese. «Ci tengo molto e mi piacerebbe poter organizzare qualcosa anche per coinvolgere in maniera diretta i giovani del nostro territorio. Mote volte accade addirittura di essere quasi vicini di casa ma di non conoscersi affatto».

Le sue passioni

Oltre alle sfilate di moda ed all’impegno nelle selezioni per Miss Italia, Marianna Montagnino è una grande appassionata di sport. «Seguo il calcio ed il motocross. Sono una tifosa del Toro. In queste settimane però ho visto con grande piacere anche la nazionale femminile che è stata impegnata ai campionati del mobdo che si sono svolti in Francia. Sono orgogliosa del percorso che hanno fatto le ragazze ed anche io credo che ormai per loro sia giunto il momento di arrivare al professionismo, permettendole di essere sullo stesso piano dei ragazzi. Per quanto riguarda il motocross, invece, sono una tifosa di Tony Cairoli».

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!