Da ieri mattina sono comparsi numerosi adesivi dedicati alla manifestazione di protesta sui fatti di Bibbiano.

Parlateci di Bibbiano

In tutta Italia il caso dell’inchiesta giudiziaria “Angeli e Demoni” e riferita, in particolare, ai fatti degli affidi di minori che hanno fatto assergere Bibbiano agli onori delle cronache, sta ancora creando scalpore tra l’opinione pubblica. Nelle scorse settimane non sono mancate iniziative autoorganizzate e autopromosse. Come quella che, nei giorni scorsi, ha visto anche la comparsa di uno striscione con la scritta “Parlateci di Bibbiano” che è stato appeso nel quartiere Borgo Nuovo di Settimo.

Ancora scritte a Settimo

Dopo la manifestazione di giovedì scorso che si è svolta in piazza della Libertà a Settimo lo scorso 25 luglio, Settimo torna ancora protagonista nella campagna di sensibilizzazione sui fatti contestati dai magistrati e che sono stati posti sotto la lente d’ingrandimento della magistratura. Dalla mattinata di ieri, infatti, sul territorio di Settimo sono comparsi numerosi adesivi attaccati ai pali dell’illuminazione cittadina. “Parlateci di Bibbiano”, è lo slogan riportato sugli adesivi, che sta destando la curiosità dei passanti e degli automobilisti che si imbattono in tali affissioni.

Leggi anche:  Guerra ai piccioni, si rischiano sanzioni fino a 500 euro

bibbiano

Casi anche a Venaria

Non c’è solo Settimo tra i comuni investiti dal quella che potrebbe essere definita un’invasione di adesivi. Un caso analogo, con lo stesso tipo di adesivo, è stato infatti riscontrato nel corso delle ultime ore anche sul territorio di Venaria Reale. Dopo gli adesivi affissi nei pressi della sede del Partito Democratico in via Masserano a Torino, quindi, alcune scritte di questo genere sono state rinvenute anche nei pressi della segreteria democratica della città della Reggia. Affissione cui, necessariamente, è seguita anche la reazione del segretario locale del Pd Stefano Mistroni.

“Chi associa il Partito Democratico a quella vicenda o è ignorante o è in malafede. È chiaro che ci siano dei risvolti gravissimi dietro a questi fatti, ma il Pd non c’entra nulla”

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!