Il passaggio pedonale resterà chiuso per molti mesi, la passerella è pericolosa.

Passerella pericolosa

I lavori di riqualificazione della passerella pedonale tra via Brofferio e via Allende, a Settimo, erano iniziati lo scorso 7 maggio. Un cantiere finalizzato alla sostituzione della copertura della pavimentazione in gomma. Poi, nel corso dell’intervento dei tecnici si era evidenziata la necessità di ulteriori verifiche e approfondimenti tecnici. Che hanno dimostrato alcuni problemi di sicurezza allo storico passaggio comunale che collega il centro al Borgo Nuovo.

Il passaggio chiude

Troppo pericoloso, per l’incolumità dei cittadini, mantenere la struttura aperta al pubblico. Da qui la decisione, assunta dall’Amministrazione, di rendere inaccessibile la passerella. Per questo, nei giorni scorsi, è stata installata una nuova cancellata in grado di impedire l’accesso al passaggio pedonale. Le reti di cantiere installate in precedenza, infatti, erano state divelte, e il pubblico continuava ad attraversare il ponte nonostante gli avvisi e i divieti. Un rischio per i pedoni, ma anche per la circolazione ferroviaria della linea storica Torino-Milano.

La chiusura per almeno un anno

La passerella resterà chiusa per almeno un anno. L’annuncio è arrivato nei giorni scorsi ed è stato confermato dal sindaco Fabrizio Puppo. “Una situazione pericolosissima – commenta -. Le condizioni della struttura purtroppo non sono ottimali e attraversarla è un possibile rischio per tutti”. Il Comune di Settimo, inoltre, vista la natura straordinaria dell’intervento di manutenzione che sarà necessario, dovrà ora anche trovare i fondi, circa 800mila euro, necessari ai lavori di manutenzione della passerella. Il periodo di chiusura al pubblico, di almeno un anno, potrebbe però prolungarsi ulteriormente a causa della necessità di ulteriori interventi. O, più banalmente, anche per le eventuali procedure per una gara d’appalto per il cantiere di manutenzione.

Leggi anche:  Torna la rivista inCasa in regalo con i nostri settimanali

La città si spezza in due

Saranno tempi duri per i settimesi che utilizzano la struttura per spostarsi a piedi da una parte all’altra della città. Come già accaduto negli anni scorsi per il rifacimento del sottopassaggio di via Leinì e per l’ammodernamento di corso Piemonte, la città si “spezzerà” di nuovo in due. Allo studio dell’Amministrazione comunale, per alleviare i disagi dovuti alla chiusura della passerella, c’è comunque un servizio di collegamento sostitutivo attraverso l’impiego di nuove corse delle navette di trasporto pubblico locale interno.