Ponte al buio sul canale | le proteste.

“Vogliamo più sicurezza”

Sicurezza. Non chiedono altro i residenti di cascina Poasso, «frazione» di Castelrosso che sorge tra il Canale Cavour e il Po. Oggetto del contendere è proprio il ponte a sud del cimitero, in passato teatro di incidenti anche gravi. Il problema è presto detto: arrivando dal Poasso il rischio è quello di incrociare automobili o motociclette che viaggiano nel senso opposto ad alta velocità. Mezzi che per la conformazione della strada e la presenza di alberi si vedono solo all’ultimo.

Rischio incidenti

Pochi metri in cui si ha appena il tempo di sterzare a destra, finendo nella piazzola all’imbocco dello sterrato di competenza della Coutenza del Canale Cavour. Un tratto di pochi metri privo di qualsiasi protezione, e anche in tempi recenti non sono poche le auto che si sono fermate sul ciglio, con il rischio di finire in acqua. Di notte, morte certa.

Ponte al buio

Come se non bastasse, il lampione lato sud è spento da mesi, e recentemente sono stati scollegati addirittura i cavi.
Entrambi i punti sono stati segnalati più volte all’Urp del Comune, ma ad oggi nessuno si è mosso: «Forse aspettano il morto – chiosano i residenti – peccato che quel morto potrebbe essere uno di noi».

Leggi anche:  Blocco anti smog, diesel euro 5 fermi fino a giovedì