Il popolo granata ricordale vittime della tragedia di Superga. Prima la Santa Messa in Duomo poi la cerimonia di commemorazione nel luogo dell’incidente.

Il popolo granata ricorda la tragedia di Superga

Una giornata molto importate quella di ieri, sabato 4 maggio 2019 per il popolo granata e la città di Torino. Infatti, ieri, è stato ricordato il 70esimo anniversario dell’incidente aereo di Superga dove persero la vita 31 persone, tra cui 18 giocatori del Grande Torino, nonché giocatori anche della Nazionale italiana di calcio.

La commemorazione

Tutto è cominciato sin dal mattino al Cimitero Monumento dove riposano molte delle vittime. Poi, nel pomeriggio la Messa celebrata da don Robella in Duomo a Torino. Qui il sacerdote ha ricordato non solo le vittime di quel terribile pomeriggio ma anche gli allenatori granata morti nell’ultimo anno, cioè Gustavo Giagnoni e Gigi Radice. Alla funzione era presente anche il sindaco di Torino Chiara Appendino.

A Superga

Centinaia i tifosi, grandi e bambini, che hanno voluto onorare il Grande Torino nel luogo della tragedia. Lì, a Superga, hanno ricordato le vittime dell’incidente e il loro capitano, Andrea Belotti ha letto, come ogni anno, i nomi dei giocatori defunti.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Leggi anche:  Ferrero acquista i biscotti nella scatola di latta blu

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!