L’assessore alla viabilità Annalisa Bordignon parte a spron battuto nel suo compito di migliorare l’assetto cittadino.

Rivoluzione della viabilità

L’assessore alla viabilità Annalisa Bordignon parte a spron battuto nel suo compito di migliorare l’assetto cittadino.
E, dopo un primo giro di ricognizione con il comandante della Polizia Municipale Ernesto Monchietto, il responsabile dell’ufficio tecnico Claudio Preti e con il vicesindaco Luca Lifredi, Bordignon spiega la volontà e la necessità di modificare la regolamentazione della sosta.

Cambia il disco orario

«La nostra volontà – spiega Bordignon – è quella di mantenere la sosta a disco orario ma, in alcune zone, di estendere l’orario sino al tardo pomeriggio. Al momento, infatti, questa è attiva solamente dalle 8 alle 13. Il nostro intento, invece, è di prolungarla sino alle 19. Perché? Per permettere alle persone di parcheggiare senza troppe difficoltà anche al pomeriggio quando devono fare delle commissioni nel centro della città. Questo nuovo orario, infatti, entrerà in vigore lungo via Roma (solamente l’ultimo tratto verso piazza Marconi sarà esentato), in piazza Vische e in via Mazzini fino a Largo Papa Giovanni II. In altre aree, che dobbiamo ancora definire, invece sospenderemo la sosta a disco e la lasceremo libera così da favorire i residenti. Optando per queste modifiche però non vogliamo in alcun modo creare dei problemi alla popolazione dunque le modifiche saranno indicate anche con una segnaletica orizzontale che stiamo prevedendo con gli uffici competenti».
Una modifica potrebbe arrivare per la sosta in via Bolongara, la via sulla quale si affaccia l’ingresso del polo sanitario dell’Asl To 4 di Crescentino.
«Qui la sosta al momento è regolamentata a disco orario di due ore – spiega Bordignon -. Vogliamo prevedere di passare ad un’ora visto che le pratiche che si svolgono negli ambulatori non prevedono tempistiche così lunghe solitamente. Inoltre, lì a pochi passi c’è anche piazza Sorelle Jerinò».

Leggi anche:  Ferrero acquista i biscotti nella scatola di latta blu

Parcheggi per i disabili

Stanno lavorando anche per migliorare i parcheggi riservati ai disabili.
«In città non possiamo dire che manchino degli stalli di sosta per le persone diversamente abili – commenta l’assessore -. Anzi, sono molti ma il problema sono i punti in cui sono collocati. A nostra avviso, infatti, alcuni di questi sono difficilmente usufruibili dai portatori di handicap e dunque abbiamo l’intenzione di spostarli, creandone così di più grandi e idonei».
Nei mesi scorsi si è parlato molto anche di assenza di parcheggi e della necessità di crearne di nuovi in centro.
«Il problema parcheggi nasce perché ormai siamo abituati a sostare vicino al negozio o all’attività nella quale ci dobbiamo recare – spiega Bordignon -. In realtà in città parcheggi ce ne sono molti, basterebbe fermare l’auto nelle piazze più esterne e arrivare a piedi a destinazione».
Quel che pare certo, comunque, è che a Crescentino non faranno la comparsa le strisce blu, cioè la sosta a pagamento come invece è avvenuto già in altre realtà.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!