Sciopero dei trasporti, un venerdì nero per i pendolari. Per 22 novembre 2019, una giornata di mobilitazione per il settore.

Sciopero dei trasporti

Venerdì 22 novembre 2019 è previsto uno sciopero aziendale di 24 ore del settore trasporto pubblico locale. Lo sciopero si riferisce a due differenti proclamazioni, ciascuna della durata di 24 ore, indette dalle organizzazioni territoriali Ugl Autoferrotranvieri e da USB – Lavoro Privato su temi correlati al piano industriale e altre tematiche aziendali di GTT.

Garantite le fasce protette

Saranno previste alcune fasce orarie, entro cui i mezzi dovrebbero transitare senza disagi. Per il servizio urbano e suburbano, metropolitana e centri di servizi al cliente: dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15.

Per le autolinee extraurbane, linee urbane di Ivrea e servizio ferroviario (sfm1 – Canavesana e sfmA – Torino – aeroporto – Ceres): da inizio servizio alle 8 e dalle 14.30 alle 17.30. Sarà assicurato il completamento delle corse in partenza entro il termine delle fasce di servizio garantito.

Le ragioni

“Lo sciopero è stato indetto – spiegano i sindacati – per una ferma contrarietà al piano industriale che non rilancia l’azienda. I frequenti nuovi organigrammi, con i vari incarichi di responsabilità, sta causando discontinuità e incomprensioni organizzative. La politica della nuova amministrazione va in controtendenza non solo con lo sviluppo e la crescita demografica del paese e il rispetto delle pari opportunità delle donne, ma anche contro il rilancio di un’azienda moderna e all’avanguardia”.

Sono queste solo alcune delle ragioni che hanno spinto le sigle sindacali a indire uno sciopero della durata di 24 ore.

Leggi anche:  Nutrie, a rischio gli argini delle rogge di Chivasso

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

Leggi anche:  Gara ciclistica Milano – Torino, oggi disagi per il traffico: ecco quando chiuderanno le strade

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!