Sciopero mezzi pubblici, in arrivo un’altra giornata nera: lunedì 16 luglio blocco di 24 ore.

Sciopero mezzi pubblici

Un’altra giornata nera per il trasporto pubblico locale. Lunedì 16 luglio, infatti, sono state proclamate 24 ore di sciopero da parte delle organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti.  I sindacati lamentano alcune problematiche  su temi correlati al Piano Industriale della Gtt.

Resta le fasce protette

Durante lo sciopero resteranno comunque in vigore le fasce protette a tutela dei pendolari, per il servizio urbano, suburbano e la metropolitana. Dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15, sarà, dunque, garantito il servizio dei bus. Per quanto riguarda le autolinee extraurbane e le ferrovie Gtt, le fasce protette saranno   da inizio servizio alle 8 e dalle 14.30 alle 17.30. Sarà, quindi, assicurato il completamento delle corse in partenza entro il termine delle fasce di servizio garantito.

Eventuali disagi

Lo sciopero potrà avere ripercussioni anche sull’operatività dei Centri di Servizi al Cliente e sui diversi servizi che sono gestiti da Gtt, con conseguenti possibili disagi per la clientela. A causa dello sciopero lunedì 16 luglio non  sarà dunque, attiva la Ztl Centrale, mentre resteranno accese e attive tutte le telecamere di vie e corsie riservate.