Scontri  nel Rettorato per l’apertura del fast food nell’Università si sono verificati nella giornata di giovedì 31 gennaio. Per 24 partecipanti alla manifestazione avviate le indagini. Come scrive ilcanavese

Scontri nel Rettorato

Non si ferma la protesta degli studenti contro l’apertura dei due fast food nei locali dell’Università: nella giornata di giovedì 31 gennaio si sono anche verificati degli scontri in Rettorato. Circa 150 studenti aderenti ad alcuni collettivi universitari, alcuni dei quali militanti del centro sociale ASKATASUNA, hanno messo in atto una manifestazione.

La protesta

La presenza dei reparti della Polizia di Stato, impiegati nel servizio predisposto dal Questore, ha impedito che i manifestanti accedessero violentemente all’interno di uno dei locali. Il corteo si è successivamente spostato verso il rettorato, ove i manifestanti hanno improvvisamente aggredito le forze dell’ordine con lanci di uova, tentando di accedere all’interno degli uffici.

Indagini in corso

A seguito dei tafferugli sono stati identificati 24 partecipanti alla manifestazione, sul conto dei quali sono in corso indagini finalizzate all’accertamento delle responsabilità a cura della Digos di Torino. Nel corso dell’ultima parte della manifestazione, un assistente di Polizia, in servizio presso il Reparto Mobile di Torino, è rimasto lievemente contuso a causa dell’uso di un corpo contundente da parte di uno dei manifestanti.