Scuole sicure, il presidente della Provincia Carlo Riva Vercellotti non accetta lezioni dall’assessore regionale Gianna Pentenero.

Scuole sicure, è scontro

Il presidente della Provincia di Vercelli, Carlo Riva Vercellotti replica alle parole dell’assessore regionale Gianna Pentenero. Il tema sono scuole sicure, sul quale si sta vivendo un acceso dibattito che ha toccato anche il Pd vercellese.

Il Presidente Riva Vercellotti

“Pare viva su Marte e non sappia che le Province, da 3 anni, non hanno più autonomia finanziaria ed organizzativa. – spiega il Presidente – Le poche entrate vengono tutte prelevate dallo Stato, lo stesso che ci ha obbligati a ridurre la manutenzione scolastica del 63% rispetto al decennio precedente. Vantare i grandi sforzi della Regione è imbarazzante. Tutti devono sapere che l’unica cosa che fa la Regione è di rallentare, con bandi pasticciati, il flusso delle poche risorse che ci arrivano dallo Stato”.

La situazione

Riva Vercellotti, infatti, denuncia le grandi difficoltà del suo ente anche solo di predisporre un progetto. Non hanno il personale, i fondi per fare ciò. Fa presente che nel Vercellese servono i soldi per riparare i tetti, per fare nuove aule, per rispondere alle richieste quotidiane. A lui serve una Regione che sappia programmare. Che sia, infine, garante di uguali e dignitosi servizi per tutti gli studenti, che sappia interpretare i bisogni, le priorità. Che sappia ascoltare.

Leggi anche:  Boom di download per la app del 112 che può salvarti la vita. In Piemonte è attiva FlagMii