Settimo Comune turistico, il riconoscimento dopo la recente partecipazione a un bando regionale.

Settimo comune turistico

L’annuncio della compilazione di un dossier per partecipare al bando era stato fatto lo scorso dicembre, in occasione della firma del protocollo d’intesa con Torino Outlet Village e Turismo Torino. Oggi, a pochi mesi di distanza, arriva l’ufficialità dell’attribuzione a Settimo del titolo di Comune turistico. La domanda presentata dall’Amministrazione comunale lo scorso 6 febbraio, infatti, è stata valutata positivamente dalla Regione Piemonte.

Il piano “culturale”

La città della Torre, che negli ultimi anni ha scelto di puntare sui luoghi di “attrazione” e di cultura, gestiti dalla Fondazione Ecm, quali il teatro Garybaldi, la Suoneria, la biblioteca Archimede e l’Ecomuseo del Freidano, festeggia il riconoscimento ottenuto snocciolando i dati relativi all’offerta turistica. Sul territorio settimese, infatti, sono «295 le camere alberghiere, per un totale di 421 posti letto», per «67921 presenze registrate nel 2017, con una permanenza media di due notti». «Dati significativi – sottolinea la nota settimese -, che dimostrano l’efficacia del lavoro svolto dall’Amministrazione in sinergia con tutti gli enti territoriali e le istituzioni, nonché con il mondo culturale e commerciale cittadino».

Leggi anche:  Battuta di Fassone ritirata dal mercato

La soddisfazione del Comune

«Gongola», ovviamente, il primo cittadino Fabrizio Puppo, soddisfatto del riconoscimento appena ottenuto. «Il titolo di Comune turistico – spiega – rende onore alla ricca offerta che negli anni la nostra città ha saputo costruire per i suoi cittadini e per i turisti». «Abbiamo lavorato in sinergia con tutte le realtà culturali, ma non solo, del territorio. E’ un titolo che ci rende onore, ma che deve stimolare t utti gli attori cittadini a lavorare con sempre maggior impegno e passione per il futuro del nostro territorio: insieme si potranno fare ulteriori passi in avanti».