Dopo circa 12 anni dalla pubblicazione del primo video musicale satirico “Settimo is burning”, arriva un sequel tutto da scoprire: “Settimo is burning 2.0”

I QuokKattivi presentano “Settimo is burning 2.0”

Nacque da Silvia Manzione l’idea di “Settimo is burning”: un video musicale satirico che nel 2007 fece parlare molto di sé. Immagini, foto e rime accostate per raccontare il punto di vista di una ragazza di 18 anni che viveva una città priva di opportunità di divertimento e svago. Nella giornata di ieri, lunedì 16 settembre, il gruppo informale dei Quokkattivi ha pubblicato su YouTube “Settimo is burning 2.0”: questo sequel passa dalla provocazione all’elogio, raccontando sulle rime del rapper settimese Favelas una città migliorata, cresciuta ed in grado di offrire ai propri giovani tantissime opportunità di svago.

Da “città dei tamari” a “città senza pari”

«Scrissi la prima canzone trascinata dalla noia, con il solo obiettivo di provocare una reazione negli ascoltatori di Settimo – racconta Silvia Manzione -. Qualcuno giustamente prese seriamente queste mie provocazioni, ma il mio obiettivo è sempre stato quello di stimolare un cambiamento positivo. Quando immaginai la seconda versione di questo video, trovai subito un grande supporto nei QuokKattivi e in Alessio Fava (Favelas). Si tratta di una pubblicazione doverosa con la quale vogliamo raccontare una comunità in costante crescita ed evoluzione. Dal servizio civile, al Dega Urba Lab, sono davvero numerose le opportunità che ad oggi Settimo offre alle nuove generazioni. Siamo fieri di essere settimesi».

Leggi anche:  Infiltrazioni d’acqua nella case popolari

“Giovani idee a contatto”

Domenica 22 dalle 15 ci sarà una presentazione formale del video al Bunker in via Paganini, Torino. Una giornata dedicata alle “giovani idee”: ci saranno infatti momenti ideati per mettere a confronto giovani tra i 14 e i 25 anni per continuare ad accrescere la comunità grazie allo sviluppo di nuove iniziative. E’ su questo che si fonda il gruppo informale settimese dei QuokKattivi: giovani del territorio che si sono conosciuti grazie al servizio civile e che ora cercano di concretizzare le proprie idee a favore della città che li ha cresciuti.

 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!