Viene sospeso l’insegnate interrogato dal preside. Il professore a febbraio era stato interrogato davanti agli studenti della sua classe su Boccaccio, ma secondo il dirigente non era abbastanza preparato.

Sospeso l’insegnante

L’insegnate di italiano è stato sospeso per due giorni. E’ questa la decisione del dirigente scolastico. L’insegnate di italiano a febbraio era stato interrogato davanti agli studenti su Boccaccio. E’ accaduto durante uno dei corsi serali dell’istituto tecnico Germano Sommeiller di Torino.

Il docente

L’insegnate si era sentito umiliato per l’interrogazione avvenuta in classe e il preside lo aveva considerato non preparato sulla materia. Dopo quell’episodio il docente è stato ripreso con due lettere. Il primo richiamo per non aver segnato gli argomenti della lezione nel registro elettronico e poi non aver consegnato i compiti in classe al dirigente come richiesto con una circolare.

La sospensione

Il docente adesso è stato raggiunto da una lettera in cui lo informava dell’avvio di un procedimento disciplinare nei suoi confronti.. E’ stato sospeso  sospeso per due giorni, il 29 e il 30 aprile. Questo comporta la perdita di stipendio per i due giorni  di sospensione.

Leggi anche:  Asciugacapelli ritirato dal mercato

La reazione

Il docente  dopo aver ricevuto la comunicazione della sospensione, attraverso una lettera raccomandata, è stato colto da un attacco nervoso  ed è stato trasportato in ospedale. Il docente vuole far chiarezza e interverranno sindacati e avvocati.

LEGGI ANCHE: Morto professore, il cordoglio di colleghi e studenti

Professoressa picchiata e legata dagli studenti