Abbatte il semaforo e scappa, beccato dalle telecamere del sistema di videosorveglianza cittadino che ha ripreso tutta la scena e permesso di identificare il ragazzo di 26 anni.

Abbatte il semaforo e scappa: beccato

Ritornare sul luogo dell’incidente alla ricerca di eventuali pezzi di carrozzeria che lo potessero rendere identificabile non è servito a nulla. A mettere gli agenti della Polizia municipale di Settimo sulle sue tracce ci ha pensato il video ripreso da una delle telecamere di sorveglianza installate dal Comune tra corso Piemonte e via Cascina Nuova.
E’ proprio nei fotogrammi salvati che è contenuta l’intera dinamica del sinistro stradale che intorno alle 3 di notte di domenica ha visto protagonista un giovane automobilista settimese.

L’incidente

A bordo della sua Opel Corsa, provenendo da corso Piemonte, ha imboccato via Cascina Nuova. Qualcosa però è andato storto e il giovane, perdendo il controllo dell’auto, si è schiantato contro una palina semaforica dell’incrocio, abbattendola.
Il ragazzo, residente in città, invece di avvertire prontamente le forze dell’ordine, ha rimesso in moto l’auto è se n’è andato.
Prima di tornare, circa 20 minuti dopo, sul posto. Alla ricerca, probabilmente, di pezzi di carrozzeria della sua auto che avrebbero potuto mettere gli agenti sulle sue tracce. Non ha fatto i conti, però, con quell’impianto di videosorveglianza che ha ripreso tutta la scena.
E’ assolutamente possibile che, viste le condizioni meteo che hanno reso viscido il fondo stradale nella nottata di domenica, il ragazzo abbia perso il controllo dell’auto nella svolta, terminando la sua corsa contro la palina semaforica. Tutto l’impianto, dopo lo schianto, è andato “in blocco” e le lampade si sono automaticamente posizionate sul lampeggio della luce arancione.
Quando gli agenti della locale lo hanno rintracciato il giovane, secondo quanto si apprende, si sarebbe giustificato dicendo di essersi spaventato e di non aver pensato di avvertire le forze dell’ordine. Come, invece, prescrive il Codice della Strada quando si verificano casi di questo genere con danni alle strutture urbane.
Gli agenti della Polizia municipale di Settimo gli contesteranno i danni provocati e il giovane, di 26 anni, potrebbe averne per alcune centinaia di euro.

Leggi anche:  Rubano una bicicletta a Trino, denunciati

La sicurezza dell’incrocio

Quello accaduto la scorsa notte non è certamente il primo incidente all’intersezione tra via Cascina Nuova e corso Piemonte. Anzi, i residenti da anni ormai lamentano frequenti schianti, o per mancate precedenze, o per distrazioni dei conducenti, e hanno più volte chiesto all’Amministrazione di intervenire.
Il primo step, in questo senso, dopo l’annuncio da parte del sindaco Piastra e dell’assessore all’urbanistica Alessandro Raso, è costituito dalla decisione di spostare il T-red di via Torino / via IV Novembre proprio all’incrocio tra via Cascina Nuova e corso Piemonte. Una misura che si spera possa in qualche modo rendere più sicuro l’incrocio per automobilisti e pedoni. Anche perché la maggior parte degli incidenti sono proprio avvenuti in corrispondenza dell’attraversamento pedonale. Lo stesso che, a maggior ragione adesso che è iniziato il nuovo anno scolastico, è percorso ogni giorno da centinaia di bambini, genitori e nonni, data la vicinanza con il plesso scolastico dell’istituto comprensivo Settimo 3.