Una donna accetta di non indossare più il velo: annullata l’ordinanza anti-burqal emessa dal Comune.Come scrive laprovinciadibiella.

Ordinanza anti-burqa

Comune di Trino fa retromarcia sull’ordinanza anti-burqa. Un nuovo provvedimento è stato adottato dall’amministrazione comunale per annullare quello dello scorso 18 ottobre, che vietava di indossare abbigliamento o copricapo che nascondono integralmente il volto di una persona, rendendone difficoltoso il riconoscimento.

Il vicesindaco Rosso

Il documento, aveva spiegato il vicesindaco Roberto Rosso, era rivolta in particolare a una donna di Trino che indossava l’indumento in pubblico. “Si tratta di un’usanza primitiva – aveva detto Rosso -, che deve cessare di esistere a Trino: rivelare il proprio volto è un diritto inalienabile di una persona”.

Una contro-ordinanza

Ora la contro-ordinanza annulla la prima di due mesi fa. “Abbiamo incontrato la donna – spiega Rosso -, e dopo un colloquio con il sindaco Daniele Pane, ha accettato di non indossare più il burqa. Nel momento in cui non si pone più il problema del riconoscimento, non esiste più la necessità di mantenere l’ordinanza”.