Allarme cinghiali, urge un programma comune di contenimento di questa fauna selvatica nel territorio di Foglizzo. Ad intervenire è l’Amministratore con delega all’agricoltura.

Allarme cinghiali

Allarme cinghiali, urge un programma comune di contenimento di questa fauna selvatica.
E’ questa la situazione che è venuta a crearsi in questi ultimi tempi non soltanto a Foglizzo ma anche in altri paesi per rimediare a quel che sembra essere diventato un problema.
La presenza sempre più massiccia di ungulati sul territorio che fino a qualche tempo fa si limitava alle zone collinari e boschive, si è invece estesa negli ultimi tempi anche ai centri abitati, causando incidenti sulle strade e danni all’agricoltura che anche a Foglizzo si contano. E i rischi non sono soltanto questi, persino possono insorgere problematiche igienico-sanitarie a causa di questi animali, portatrici di morbi persino letali.

Le parole del consigliere

«E’ per queste ragioni che stiamo valutando un programma di contenimento ed un piano di prelievo adeguato- spiega il consigliere all’agricoltura Candido Barone- Questo programma è stato proposto da Confagricoltura a tutti i Comuni che intendano contrastare l’aumento dei cinghiali per evitare gravi danni ai raccolti agricoli e alla viabilità, quindi per garantire ai cittadini la pubblica sicurezza. E’ un problema da affrontare a livello regionale tant’è vero che questa proposta verrà congiuntamente ponderata da tutti gli amministratori locali».

Leggi anche:  Controlli al mercato di libero scambio, sequestri e multe LE FOTO

Avvistati ungulati

Gli avvistamenti sporadici di ungulati sulle strade sono avvenuti proprio in questi giorni. «Ci sono stati un paio di avvistamenti sulla strada fra Montanaro e San Benigno- conclude Barone- E’ stato visto un branco composto da un esemplare di femmina con i suoi cuccioli. Fortunatamente, non si è verificato nessun incidente. E’ però un dato di fatto che in tutto il Piemonte, l’anno scorso si sono contati oltre un migliaio di incidenti stradali causati dalla fauna selvatica».

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!