Non ce l’ha fatta il giovane settimese di 20 anni rimasto coinvolto nel grave incidente stradale di domenica sera.

Andrea Sgherzi non ce l’ha fatta

E’ morto all’ospedale Giovanni Bosco dove era ricoverato in gravissime condizioni dopo il gravissimo incidente stradale avvenuto domenica sera in corso Piemonte a Settimo. Andrea Sgherzi, giovane settimese di appena 20, non è riuscito a riprendersi dopo aver riportato gravi ferite nello schianto tra la moto Bmw Gs R1200 che guidava contro una bicicletta.

La dinamica

Le cause dell’incidente sono ancora al vaglio dei carabinieri della Tenenza di Settimo che sono intervenuti sul posto dopo lo schianto. Resta da chiarire l’esatta posizione dei due mezzi sulla carreggiata di corso Piemonte al momento dell’impatto. La moto Bmw, infatti, si è scontrata contro la bicicletta di Benito Moretto, classe 1943, residente poco distante dal punto dello scontro tra i due mezzi.

Settimo sgomenta

Decine, da domenica sera, i post di incoraggiamento e di affetto che i settimesi hanno pubblicato sulle pagine dei social network per Andrea e per testimoniare la propria vicinanza alla famiglia. Ora, dopo aver appreso la terribile notizia, si susseguono messaggi di ricordo e di affetto per il ragazzo che era conosciuto da moltissimi suoi coetanei.

Leggi anche:  Veglia la madre morta per tre giorni

Un quadro clinico gravissimo

Le condizioni di Andrea Sgherzi sono da subito sembrate disperate. I sanitari del 118 intervenuti in corso Piemonte hanno tentato a lungo di rianimare il ragazzo andato in arresto cardiaco dopo lo schianto. Una volta ripreso il battito, Sgherzi è stato trasferito con la massima urgenza al pronto soccorso dell’ospedale Giovanni Bosco di Torino dov’è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva. Le sue condizioni sanitarie sono rimaste stabili, ma gravissime, soprattutto per il forte trauma cranico riportato nello schianto.

Qui è stato ricoverato anche Benito Moretto, il ciclista, che è stato sottoposto a una delicata operazione chirurgica culminata con l’amputazione di un arto.