Anziani ricattati: “Pagatemi o vi pignorano la casa”. La vicenda si è conclusa quando i due pensionati hanno trovato la forza di denunciare la donna di San Mauro.

Anziani ricattati

Aveva convinto due anziani coniugi residenti a San Benigno Canavese di poter mettere fine ai loro problemi. Attraverso le sue “conoscenze”, infatti, avrebbe potuto intercedere e far liberare la loro casa dal vincolo del pignoramento.

La consegna del denaro

Ma, ovviamente, l’interessamento della donna doveva essere retribuito. Per questo, in due distinte occasioni, gli anziani avevano consegnato nelle sue mani 8500 euro circa. E ne avrebbero dovuti consegnare ancora altri.

La terza tranche

La donna artefice del raggiro, S. G. classe 1972 residente a San Mauro, ma di fatto domiciliata a Settimo, si è presentata nuovamente a casa dei coniugi per ritirare ulteriori contanti. Ma, oltre agli anziani, ha trovato anche i carabinieri della Compagnia di Chivasso.

La denuncia

I militari l’hanno denunciata in stato di libertà per la truffa messa a segno ai danni dei due anziani. È stato il loro figlio, insospettito dalla situazione, a mettersi in contatto con i carabinieri e chiedere aiuto. Permettendo così la fine della triste vicenda.

Leggi anche:  Alpinista precipita e muore in Canavese

LEGGI ANCHE TUTTE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA